Renzi vs Berlusconi: gli ultimi #Sondaggi politici vedono il #Pd avanti e il CSX in vantaggio, ma diversi esperti hanno sottolineato come con l'Italicum Renzi stia dando a Berlusconi la concreta possibilità di vincere le prossime elezioni. Vediamo quindi gli ultimi sondaggi politici su PD, M5S e Forza Italia e di seguito le dichiarazioni rilasciate da alcuni noti sondaggisti a IlFattoQuotidiano.

Secondo gli ultimi sondaggi politici Ixè per Agorà il primo partito d'Italia è il PD con il 30,7% delle preferenze, seguito dal Movimento 5 Stelle con il 22,8%, Forza Italia con il 21,8%, e quindi, staccati di un abisso, la Lega Nord al 3,6%, il Nuovo Centrodestra al 3,4%, Sinistra Ecologia e Libertà al 3%, l'UDC al 2,6% e Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni al 2,3%.

Pubblicità
Pubblicità

Da notare in particolare la forte crescita nei sondaggi del M5S (+1,7%) e il calo del PD (-0,7%). In termini di coalizioni avremmo il centrodestra al 32,8% contro il centrosinistra al 34,6%.

Continuiamo il confronto con gli ultimi sondaggi politici SWG del 7 febbraio: abbiamo il CSX al 37,7% e il CDX al 33,3%. Il PD di Renzi raccoglie ben il 33,4% dei voti, il M5S il 21,5% e Forza Italia di Silvio Berlusconi il 21,1%. Abbiamo la Lega alta, al 5,3%, seguita dal NCD al 3,6%, da SEL al 3,6, da Scelta Civica al 2,6% e da Fratelli d'Italia al 2,2. Molto bassa l'UDC, che raccoglie solo l'1,3 per cento dei consensi.

Ma tutti gli ultimi sondaggi politici vedono Berlusconi lontano da Renzi? In termini di coalizioni, quanto meno, no: secondo Demopolis abbiamo una sostanziale parità, con il CDX è al 35,2% e il CSX al 35,4%, secondo i sondaggi Tecnè per il TgCom il CDX sarebbe al 37,5% e il CSX al 34,1%.

Pubblicità

Molto interessanti sono le dichiarazioni di alcuni esperti a IlFattoQuotidiano. Secondo Noto di IPR Marketing i sondaggi su Renzi, Berlusconi e i partiti ci danno un quadro di sostanziale parità "al 36,5%" tra le coalizioni, e sottolinea che "Il centrodestra, dunque, potrebbe essere avvantaggiato dalla legge elettorale che ha concordato con Renzi perché ha una maggiore forza di aggregazione". Weber di Ixè sottolinea a sua volta che i consensi per Renzi sono alti ma il trascinamento sul PD non si sente, e il partito è lontano dal 37% "che metterebbe il PD al riparo della sconfitta (e dal rischio di aver regalato l'ennesima vittoria a Berlusconi)". Anche per Maurizio Pessato di SWG la legge elettorale concordata da Renzi e Berlusconi porta a un esito "assai poco scontato" per eventuali elezioni. "Berlusconi, da questo punto di vista, torna in campo con grandi possibilità di vincere".

Insomma se dal confronto degli ultimi sondaggi politici emerge, in media, un CSX in vantaggio, la formulazione dell'Italicum potrebbe rappresentare, per Renzi, uno scivolone di grande importanza. #Matteo Renzi