Ecco l'ultimo dei #Sondaggi politici elettorali di Ixe per Agorà che ci descrive il quadro dei vari partiti nel caso si andasse alle urne in questo periodo. Interessante vedere come M5S sia ancora in calo rispetto alle ultime elezioni e attualmente rimanga il terzo partito in Italia.

Inoltre la Stampa ha pubblicato il 13 febbraio un sondaggio politico dell'istituto Piepoli incentrato sul gradimento degli italiani nell'avere Renzi come premier senza essere andati alle urne e al voto.

Sondaggi politici elettorali, gradimento per Renzi Premier?

Prima di dare uno sguardo generale alla situazione dei partiti, è interessante vedere come #Matteo Renzi abbia un buon consenso e piaccia agli Italiani, ma a quasi nessuno piaccia l'idea di averlo come Premier senza essere andati al voto.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo il sondaggio di Piepoli infatti, soltanto il 14% accetta di buon grado che si formi questo nuovo governo senza elezione. Il 39% degli intervistati preferirebbe invece andare al voto in primavera. Addirittura il 34% degli intervistati avrebbe preferito che il governo Letta resistesse fino a fine anno per andare poi a votare nei primi mesi del 2015. Insomma la soluzione meno gradita dal popolo è invece quella che si sta realizzando. Voi cosa ne pensate di Renzi Premier senza voto?

Sondaggi politici elettorali situazione politica dei partiti

Vediamo invece adesso il sondaggio politico elettorale fatto da Ixe per Agorà del 13 febbraio 2014, in cui viene evidenziato come attualmente le coalizioni di centrodestra e di centrosinistra avrebbero più voti rispetto al M5S, che rischierebbe di stare fuori in caso di ballottaggio tra due soli schieramenti (come vorrebbe la nuova legge elettorale che vorrebbero Renzi e Berlusconi). Vediamo ora una sintesi di come sono cambiate le intenzioni di voto rispetto alla settimana scorsa per i principali partiti del nostro panorama politico.

  • Forza Italia riceve il 21,6%, aveva il 21,8% sette giorni fa.
  • Fratelli d'Italia guadagna qualcosa passando dal 2,3 all'attuale 2,5%
  • Nuovo Centrodestra di Alfano passa dal 3,4 al 3,7% guadagnando 0,3.
  • UDC scende al 2,4% dal 2,6% di sette giorni fa
  • Scelta Civica sale dall'1,1% al 1,5%
  • Partito Democratico perde lo 0,2 e va al 30,5%
  • SEL stabile al 2,9%
  • Verdi dallo 0,6% allo 0,7%
  • M5S è al 22,4% e perde lo 0,4 in sette giorni
  • Italia dei Valori stabile allo 0,9%
  • Rif. Comunista stabile al 1,1%