Arrivano altri venti di bufera contro #Matteo Renzi: questa volta l'attacco è indirizzato alla moglie del neo premier, la signora Agnese, attraverso un'interrogazione parlamentare presentata dal senatore della Lega, Stefano Candiani.


Qual'è il motivo di tale accanimento? Come viene raccontato dal quotidiano "Libero", sembra che la signora Landini sia stata vista sfrecciare nel centro di Roma con, al seguito, ben quattro macchine di servizio. I fatti risalgono a mercoledì scorso, intorno alle 22,30, zona via degli Orfani, e il parlamentare leghista si trova in Via degli Orfani quando vede passare a velocità sostenuta quattro vetture senza sirena.
Candiani ha notato le vetture ferme vicino all'Albergo del Senato e, senza identificarsi come uomo politico, ha fatto presente ad uno degli autisti che forse sarebbe stato il caso di moderare la velocità. 


Sembra che l'autista non abbia risposto alla domanda e che Candiani, poi, abbia visto la signora Renzi a bordo di una delle vetture: il senatore leghista ha dichiarato al quotidiano "Libero" di aver scattato pure delle foto, anche se non sono da considerarsi prove eloquenti.


Il fatto potrebbe fare parecchio scalpore, visto che quando Matteo Renzi era stato incaricato quale capo del #Governo, aveva dichiarato che la signora Agnese avrebbe continuato a vivere a Firenze, unitamente ai tre figli. Curiosamente, proprio poche ore prima dell'episodio narrato da Candiani, il presidente del Consiglio aveva annunciato ai giornalisti di aver intenzione di smaltire le vetture in eccesso in dotazione dell'esecutivo.