Continuano ad essere effettuati diversi rilievi in vista delle elezioni europee 2014: dati molto contrastanti dai recenti sondaggi elettorali, secondo un dato pubblicato recentemente da osservatorioglobale.it il M5S di Beppe Grillo sarebbe in testa davanti al Partito Democratico di Matteo Renzi. Il campione è di 3500 intervistati fra la fine di febbraio e l’inizio di marzo: non si dissocia tanto, comunque, da quanto pubblicato da IPR Marketing.

Secondo gli ultimi sondaggi politici il Movimento Cinque Stelle è al 28,9% ed è la forza più votata, in grado di eleggere al Parlamento Europeo più deputati di tutti. Le recenti espulsioni sembrano rinforzare i pentastellati, nonostante i principali media nazionali sostengono il contrario: la base sembra essere con Grillo e con i deputati, apparsi decisamente più determinati rispetto alla pattuglia al Senato.

Il Partito Democratico di Matteo Renzi è al 26,2%, un po’ meglio rispetto a febbraio 2013 ma decisamente più giù rispetto ai sondaggi elettorali diffusi dagli altri istituti. La scelta del segretario Dem di andare al governo senza passare dal voto sembra aver stancato anche i più strenui sostenitori.

Terzo posto per Forza Italia di Silvio Berlusconi: secondo i sondaggi elettorali di osservatorioglobale il partito del Cavaliere si ferma al 21,3%, mantenendo appena lo zoccolo duro.

Per quanto riguarda gli altri: NCD 3,9%, Lega Nord 4%, Sel 2,4%, FDI 2,6%, Udc 1,5%, Scelta Civica 1,1%. Non compare la lista Tsispiras, recentemente annunciata: il movimento raccoglierebbe comunque i consensi di Sel e degli altri di Centro Sinistra dati allo 0,9%. Un dato che comunque non può essere attendibile fin quando non sarà contabilizzato l’effetto dell’annunciato rassemblement a cui parteciperanno un po’ tutti i partiti della Sinistra estrema.