La situazione politica italiana è quanto mai instabile da vari mesi a questa parte e l'ipotesi di elezioni anticipate è sempre tenuta in considerazione. In questo senso gli istituti che organizzano #Sondaggi politici elettorali sono sempre attivi e danno sempre indicazioni interessanti per quanto riguarda le posizioni dell'elettorato italiano.

In questi sondaggi politici elettorali dell'istituto IPR non avremo grandissime sorprese ma indicazioni utili per cogliere quanto sta accadendo nel mondo politico italiano.

Sondaggi politici elettorali 28 febbraio: sale la fiducia in Renzi

Un primo dato che può essere interessante analizzare, a partire dai sondaggi politici elettorali dell'IPR, è quello relativo alla fiducia nel nuovo premier, Matteo Renzi.

Pubblicità
Pubblicità

Il dato risulta essere importante, la fiducia nell'operato del #Governo è salita di 5 punti rispetto alle rilevazioni della settimana scorsa, da 47 a 52. Come è da interpretare questo dato? Probabilmente con il fatto che gli elettori italiani ritengono che sia giusto un cambio di marcia nella proposta governativa o forse, in maniera più pessimistica, che i cittadini sono sempre in attesa dell'uomo nuovo che risollevi le condizioni del paese.

Sondaggi politici elettorali 28 febbraio: stabile il Centrosinistra e il PD

Se poi andiamo ad analizzare i dati dei sondaggi politici elettorali dell'IPR per quanto riguarda il Centrosinistra, non troviamo grandi cambiamenti. La coalizione guadagna, rispetto alla settimana scorsa, uno 0,5%, passando dal 34,5% al 35%. La soglia per ottenere il premio di maggioranza, qualora l'Italicum divenisse la nuova legge elettorale, è ancora lontana del 2%.

Pubblicità

L'IPR ha deciso comunque di inserire nella coalizione di Centrosinistra anche Scelta Civica che sembra aver tratto giovamento da questa ipotesi, guadagnando un mezzo punto percentuale e passando dall'1% all'1,5%. Stabile invece il Partito Democratico, che perde appena uno 0,2%, passando dal 29,5% al 29,3%.

Sondaggi politici elettorali 28 febbraio: stabile il Centrodestra e FI

L'analisi dei dati dei sondaggi politici elettorali dell'IPR per quanto riguarda il Centrodestra mostra che anche questa coalizione è più o meno stabile e si avvicina sempre di più alla soglia del 37% che è quella che permetterebbe, con l'Italicum, il raggiungimento del premio di maggioranza. Il Centrodestra infatti sale soltanto di uno 0,1%, passando dal 36,8% al 36,9%, ma praticamente è quasi sulla soglia per vincere le elezioni al primo turno. Forza Italia, il primo partito della coalizione, resta fermo al 22%, mentre a salire sarebbero stati soltanto i cosiddetti altri del Centrodestra.

Sondaggi politici elettorali 28 febbraio: calo per il M5S

Segnaliamo infine un leggero calo per quanto riguarda il Movimento 5 Stelle.

Pubblicità

I dati dei sondaggi politici elettorali raccontano infatti che il M5S perde circa mezzo punto percentuale, passando dal 23,7% delle precedenti rilevazioni al 23,2% di quelle del 28 febbraio. Il calo ovviamente non è sostanziale, si tratta di un qualcosa che può essere definita un'oscillazione.

L'ultimo dato da segnale per questi sondaggi politici elettorali è l'aumento degli indecisi che passano dal 20% al 22% e di coloro che si asterrebbero dal votare che sale dal 15% al 25%. #Elezioni politiche