Negli ultimi #Sondaggi politici elettorali al 28 marzo 2014, le proiezioni e la previsione indicano che se si dovesse andare a votare, il 31,7% degli elettori sceglierebbe il PD come partito preferito. Al secondo posto troviamo invece il M5S al 24,6%, mentre Forza Italia è scesa al 18,4%.

Una situazione nata dal fatto che le Elezioni Europee sono sempre più vicine e che vede anche un Grillo che continua a ricevere consensi positivi conquistando una fiducia personale pari al 30%, mentre un Berlusconi che continua la sua inesorabile "decadenza", facendo scendere il suo partito di ben 2,8 punti percentuale rispetto allo scorso 21 marzo.

Pubblicità
Pubblicità

Il calo sembra essere infatti dovuto alla sempre più evidente situazione di sfiducia verso l'oramai ex Cavaliere.

La Lega Nord sta acquisendo un notevole successo, ricevendo una impennata di ben 1,6 punti percentuale, portandosi ad una quota totale di 5,5%.

Il Nuovo Centrodestra ha invece uno stop al 3,9% ma rimane comunque davanti a Fratelli d'Italia, Sel, UDC e Scelta Civica.

Anche la percentuale di astenuti sta scendendo e per il momento è ferma al 45% e questo indica che il popolo inizia a nutrire un po' di speranza, dando fiducia a Renzi che infatti rimane sempre molto alta, scendendo però di 3 punti percentuale fermandosi al 57%, probabilmente perché il popolo è anche in attesa di vedere cosa riuscirà a fare in questi mesi il nuovo Premier incaricato. #Elezioni politiche