Dopo 6 giorni dagli ultimi sondaggi elettorali pubblicati dal quotidiano "Il Tempo" il 12 marzo 2014 ma condotti per esso dall'istituto Datamedia, vediamo chi scende e chi sale soprattutto per PD, Forza Italia e #M5S.

Ovviamente elencheremo le intenzioni di voto su tutti partiti e l'effetto sul dato delle coalizioni, scopriamo se ci sarà ballottaggio secondo il parametro della soglia minima del 37,0% relativo alla legge elettorale Italicum approvata alla Camera ma non ancora al Senato. Infine la fiducia sul Governo Renzi.

#Sondaggi politici Datamedia-Il Tempo del 12 marzo 2014

Il Partito Democratico calo dello 0,2% e scende al 31,1%, flessione anche per Forza Italia dello 0,3% ed è stimato al 22,0%, invece risale il M5S dello 0,3% e arriva al 22,5%.

Pubblicità
Pubblicità

Sale la Lega al 4,0% con un +0,3% e avvicina il Nuovo Centrodestra che perde lo 0,1% attestandosi al 4,5%. Balzo in avanti per Fratelli d'Italia al 2,8% che guadagna mezzo punto. Scende l'UdC di Casini all'1,8%, così come gli Altri di Cdx in calo fino allo 0,9%.

Dall'altro lato della barricata, SeL scende (-0,3%) al 3,0%, invariato il dato di Scelta Civica con l'1,1%, mentre Altri di Csx fanno registrare un aumento dello 0,2% che li indica all'1,2%.

Per effetto di queste intenzioni di voto ai partiti, nessuna coalizione arriva a poter raggiungere la soglia del premio di maggioranza fissata dall'Italicum al 37,0%. Detto del Movimento 5 Stelle al 22,5%, andrebbero al ballottaggio il Centrodestra con il 36,0% ma in calo dello 0,3%, e il Centrosinistra con il 36,4%, anch'esso però in flessione.

Pubblicità

Il dato sulla fiducia al Governo Renzi è stimata al 56%, 1 punto in più rispetto alla settimana scorsa.

#Matteo Renzi