Sarò molto chiaro, ho ritenuto opportuno divulgare le intenzioni di voto degli italiani su tutti i partiti, annunciate il 9 febbraio e pubblicate il 27 febbraio 2014 dopo dei sondaggi elettorali indipendenti.

Salta all'occhio il dato del #M5S stimato con percentuali simili a quelle che vengono attribuite al #Pd dagli istituti sondaggistici riconosciuti, dove il partito di Renzi sarebbe al contrario sovrastimato. Di poco inferiore il dato di Forza Italia rispetto alla media dei sondaggi ufficiali.

Il sondaggio politico di cui vi elencherò le intenzioni di voto, non proviene dunque da un istituto di ricerche e sondaggistico, bensì da un gruppo di blog che dichiara di avere usufruito di un campione di 3.500 intervistati non meglio indicato nella sua composizione. 

Osservatorioglobale.it in collaborazione con nuovaauras.it lo hanno promosso e condotto e personalmente ho trovato molto interessante i risultati.

Pubblicità
Pubblicità

Chi vi scrive ha scovato quest'articolo per caso, come qualsiasi internauta navigando liberamene avrebbe potuto fare. Poichè ritengo interessante una varia e alternativa informazione, ho ritenuto opportuno o quantomeno interessante rendere pubblico l'esito di questi sondaggi. E' sempre positivo dare la possibilità ai lettori di venire a conoscenza di quante più informazioni possibili e valutarne l'attendibilità e la credibilità.

#Sondaggi politici elettorali 27 febbraio 2014 (fonte nuovasuras.it)

  • M5S (Movimento 5 Stelle) 28,9%
  • PD (Partito Democratico) 26,2%
  • FI (Forza Italia) 21,3%
  • LEGA (Lega Nord) 4,0%
  • NCD (Nuovo Centrodestra) 3,9%
  • FDI (Fratelli d'Italia) 2,6%
  • SEL (Sinistra e Libertà) 2,4%
  • UDC (Unione di Centro) 1,5%
  • RIF (Rifondazione Comunista) 1,3%
  • SC (Scelta Civica) 1,1%
  • Altri di Centrodestra 1,7%
  • Altri di Centrosinistra 0,9%
  • Altri partiti 4,2%

Come si può evincere dalle intenzioni di voto, essi sono palesemente e nettamente contrastanti almeno per quanto riguarda i partiti maggiori, con quelli divulgati dai soliti noti.

Pubblicità

Sorprendenti? Non più di tanto a mio parere, specie se con la memoria torniamo ai risultati delle elezioni politiche del 2013 quando il M5S dato al 18% circa, ha poi ottenuto il 25%, al contrario del PD di Bersani che stimato intorno al 30% ha finito per ricevere un consenso molto simile a quello di Grillo.

A questo punto lascio a voi le considerazioni e sarei lieto di ricevere le vostre opinioni che potete esprimere per iscritto tramite i commenti.