Nuovi interessanti #Sondaggi politici elettorali quelli che arrivano dal Tg di La7, i quali rendono noto quali sono, al 3 marzo 2014, le intenzioni di voto degli italiani.

Le ultime settimane sono state pregne di avvenimenti che hanno sconvolto gli equilibri preesistenti: le prime mosse del nuovo Governo Renzi e le schermaglie interne al Movimento 5 Stelle hanno in qualche modo influenzato la coscienza critica dell'elettorato italiano. Vediamo in che direzione queste vicissitudini hanno indirizzato i 'gusti' politici degli italiani, secondo quanto rilevato dall'istituto di statistica Emg.

Sondaggi: centrosinistra sorpassa centrodestra

La prima notizia che viene fuori dal sondaggio del telegiornale del direttore Enrico Mentana è quello del sorpasso del centrosinistra nei confronti del centrodestra: la coalizione formata da Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Nuovo Centrodestra perde lo 0,5%, giungendo a quota 35,1% e, la contemporanea ascesa della coalizione capeggiata dal Partito Democratico (36,1%), determina attualmente un gap di un punto percentuale.

Pubblicità
Pubblicità

Ed è proprio il #Pd il partito che guadagna di più questa settimana: la strategia di Renzi paga e il principale partito del centrosinistra guadagna da solo l'1%.

Il M5S perde consensi, ma limita i danni 

L'altra notizia è il duro colpo che il Movimento 5 Stelle ha subito all'indomani del caso dissidenti che ha portato all'espulsione di quattro senatori pentastellati: il movimento di cui Beppe Grillo è leader carismatico perde lo 0,5%, attestandosi a quota 23,1%. Un danno contenuto, secondo alcuni analisti, visto che il salasso di voti sarebbe potuto essere ben più corposo.

Fiducia in Renzi: +2%  

Altri sorrisi per Renzi arrivano dal dato sulla fiducia che il Paese ha nei suoi confronti: il gradimento dell'ormai ex sindaco di Firenze cresce e passa dal 40% della scorsa settimana al 42% di quest'oggi.

Pubblicità

#M5S