I nuovi dati resi noti dall'Istituto Ipsos per la trasmissione televisiva Ballarò sono molto chiari: dopo che Matteo Renzi è diventato premier, la coalizione di Centrosinistra continua a guadagnare preferenze e si avvicina ancora al Centrodestra, distante ora solo dello 0,2%.

Ecco il dettaglio delle promesse di voto del Centrodestra

La coalizione si mantiene al 37%, raggiungendo quindi quella che dovrebbe essere la soglia di maggioranza in base all'Italicum. Forza Italia ottiene il 23,9% delle preferenze in calo dello 0,9% rispetto ai dati della scorsa settimana mentre Nuovo Centrodestra non va oltre il 4,9% con una perdita dello 0,2%.

Pubblicità
Pubblicità

La Lega Nord guadagna consensi arrivando al 3,3% con una crescita dello 0,2%. Fratelli d'Italia sale al 2,60% migliorando le promesse di voto dello 0,4% mentre l' UDC perde lo 0,3% attestandosi al 2,1%.

Le preferenze del Centrosinistra

Salto in avanti dello schieramento di Centrosinistra con complessive intenzioni di voto pari al 36,8% ed una crescita dello 0,1% in sette giorni. Il Partito Democratico, che si mantiene saldamente il partito più votato dagli italiani, guadagna il 34% con una crescita dello 0,4%. SEL invece perde lo 0,2% dei consensi e non va oltre il 2,6% delle preferenze.

Il Movimento Cinque Stelle rimane stabile

Leggero salto in avanti del M5S che, dopo gli scossoni interni delle scorse settimane, cresce dello 0,2% attestandosi al 20,8% delle promesse di voto.

Pubblicità

I partiti minori

Tra i partiti minori segnaliamo il 2,1% di Scelta Civica che guadagna lo 0,1% in una settimana. Tutti gli altri ottengono nel complesso il 2,3%. #Sondaggi politici