Sono stati resi noti i dati degli ultimi #Sondaggi politici effettuati dall'istituto Tecnè per Tgcom24 (Mediaset), dati che indicano come il Partito democratico del segretario Matteo Renzi è in continua ascesa, ascesa che non sembra arrestarsi dopo le ultimissime notizie favorevoli che giungono dall'Europa, con l'Unione Europea e la cancelliera tedesca Merkel che hanno dato grande appoggio al nuovo governo italiano e ai suoi provvedimenti per il lavoro e il rilancio della Nazione, mentre gli stessi elettori che scelgono il Partito democratico certificano la caduta libera della coalizione di Centrodestra. 

Sondaggi politici Tecnè: Pd vola, raggiunto il 31,4%

Prosegue senza sosta la salita del #Pd, almeno stando a quanto affermano gli ultimi sondaggi politici di Tecnè, secondo cui il partito di Matteo Renzi è al 31,4%, facendo segnare un deciso rialzo (+1,9%) rispetto al rilevamento della settimana precedente, quando il Partito democratico era dato al 29,5%.

Pubblicità
Pubblicità

Un rialzo che può essere spiegato dalla crescente fiducia che il popolo italiano sta investendo sul nuovo governo, complice anche la grande iniziativa di Renzi, il cui consenso ha toccato ormai punte del 54%. Sempre per quanto riguarda la coalizione di centrosinistra, bisogna sottolineare che Sinistra Ecologia e Libertà si trova adesso al 3,1%, quasi mezzo punto in più rispetto a sette giorni fa, dato che consente all'intera coalizione di assestarsi al 34,5%. 

Sondaggi politici Tecnè: crolla Forza Italia, male Grillo

Prosegue nel frattempo la caduta libera di #Forza Italia, con i recenti sondaggi politici che danno il partito di Silvio Berlusconi al 24,1%, un punto percentuale in meno rispetto a quanto fatto registrare una settimana fa, un deciso calo per FI che deve accusare anche il veto da parte della Commissione Europa in merito alla candidabilità di Berlusconi alle elezioni europee. In generale la coalizione di centrodestra fa acqua da tutte le parti, con Lega e Fratelli d'Italia che calano complessivamente di mezzo punto percentuale, mentre il Nuovo Centrodestra (3,7%) segna un timido rialzo dello 0,1%. Non sorride nemmeno il Movimento 5 Stelle, che rispetto alla settimana precedente perde lo 0,6%, facendo segnare un preoccupante 20,5%, dato che pone i grillini dietro Pd e Forza Italia.