Nuove polemiche su #amnistia e indulto 2014: le ultime news sulle carceri da Berlusconi al ministro della Giustizia Andrea Orlando in attesa del giorno cruciale del 23 aprile 2014, per quando è atteso un fondamentale intervento del ministro sulle possibilità di concedere amnistia e indulto per dare una scossa al problema del sovraffollamento carcerario.

Amnistia e indulto 2014, ultime news: la pressione della Corte Europea

Gioca un ruolo di rilievo nella possibile concessione di amnistia e indulto nel 2014 da parte del #Governo la pressione della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo: a fine maggio infatti la corte potrebbe scegliere di condannare l'Italia in merito alle migliaia di ricorsi relativi al sovraffollamento delle carceri, presentando il conto al nostro paese per la vergognosa situazione dei penitenziari.

Pubblicità
Pubblicità

Le possibilità di amnistia e indulto, come è noto, non sono alte: Renzi è contrario e lo è anche Orlando, il che tuttavia non esclude un ricorso a tali misure per riuscire a rimediare rapidamente a una situazione drammatica. Ma le pressioni della Corte Europea saranno davvero sufficienti a far decidere per tali drastiche misure? L'opinione pubblica in merito continua a essere divisa, al pari della politica, ma il pallino del gioco, per così dire, resta in mano al Governo targato PD. Il dibattito prosegue ormai da mesi e in molti si chiedono, consultando giornalmente le ultime notizie su amnistia e indulto, quando arriverà una decisione definitiva sull'argomento.

Amnistia e indulto 2014, ultime news: Orlando, la commissione Giustizia e i 4 DDL

Data fondamentale per capire se amnistia e indulto nel 2014 saranno davvero concesse è quella del 23 aprile: mercoledì prossimo infatti il ministro Orlando è atteso in commissione Giustizia al Senato.

Pubblicità

L'incontro e l'intervento del Guardasigilli verterà sui programmi del Governo in merito alla riforma della giustizia e al sovraffollamento delle carceri. Ovviamente non possiamo sapere a oggi quali tematiche specifiche tratterà il ministro, ma di certo se amnistia e indulto non verranno nemmeno nominate, o verranno esplicitamente escluse dai piani del Governo Renzi, le speranze di vedere applicate misure di clemenza a breve caleranno drasticamente.

Come è noto su amnistia e indulto 2014 si lavora al testo unificato derivante dai 4 DDL proposti da Manconi, Barana, Buemi e Compagna: al di là di questo, tuttavia, l'intervento di Orlando il 23 aprile 2014 darà importanti indicazioni su quale potrebbe essere il futuro del testo unificato su cui si lavora da tempo in commissione Giustizia.

Amnistia e indulto, ultime news: la futilità delle polemiche su Berlusconi 

Intanto abbiamo assistito a nuove dichiarazioni contrarie all'amnistia o all'indulto legate al possibile beneficio che da tali misure potrebbe trarre Silvio Berlusconi, questione risibile a nostro modo di vedere: la vera divisione sta tra chi si schiera a favore di indulto e amnistia nel 2014 sostenendo la necessità di misure di emergenza sulla base dell'urgenza di risolvere la vergogna delle carceri italiane, chi invece è contrario all'idea poiché vorrebbe una riforma della Giustizia che possa assicurare condizioni dignitose ai carcerati a lungo termine, spesso ricordando il risultato non esaltante dell'ultimo indulto. 

In attesa di ulteriori notizie dalla politica, fateci conoscere la vostra opinione: siete favorevoli o contrari a misure di clemenza? Fatecelo sapere lasciando un commento qui sotto!