Pare che il Cavaliere, oramai ex, non sappia proprio trattenersi, dinnanzi a una telecamera, dal dare libero sfogo alle sue impressioni, le sue convinzioni personalissime, e i suoi sentimenti più intimi. Anche quando, come nel caso attuale, l'ex premier dovrebbe stare più attento a non esagerare per non compromettere il suo affidamento ai servizi sociali e tramutarlo in una vera pena.


In questi giorni Berlusconi è impegnato totalmente nella campagna elettorale di FI, il suo rinato partito, e quindi sta girando il più possibile per i vari programmi tv al fine di guadagnare consensi sugli avversari Renzi e Grillo, entrambi in grande vantaggio (anche se il Pd ha più volte dimostrato di sapere perdere in presenza di vantaggi enormi).


E, come riportano diversi quotidiani on-line, tra i quali anche il Fatto Quotidiano e La Repubblica, proprio le dichiarazioni rese ieri da Berlusconi a Formigli, nel corso della trasmissione "Piazzapulita" su La7 circa il suo affidamento ai servizi sociali ed un presunto Colpo di Stato ai suoi danni, sarebbero al vaglio del Tribunale di Sorveglianza di Milano. Lo stesso che, generosamente, il 15 aprile scorso gli aveva concesso la pena alternativa, con la condizione però di non rilasciare dichiarazioni del tipo di quelle andate in onda ieri. Insomma, pare che a quasi 80 anni di veneranda età, per l'ex cavaliere stare lontano dai guai sia impresa più unica che rara.
#Televisione #Silvio Berlusconi