Dall'inventore del metodo Stamina, Davide Vannoni, ad Alessandro Cecchi Paone (Fi); dal figlio del gioiellere ucciso quattro anni fa a Milano, Alberto Torreggiani (Fdi) a Caterina Chinnici (Pd), figlia del giudice Rocco ucciso dalla mafia trentuno anni fa. Sono solo alcuni dei candidati alle #Elezioni europee del 25 maggio, emersi dal deposito delle liste ormai concluso. Non mancano ministri in campo, come Lupi e Lorenzin per Ncd, o ritorni, come quello di Clemente Mastella, che si presenta per Forza Italia nella circoscrizione meridionale. Fanno un po' scalpore i nomi di politici indagati o condannati, come Giuseppe Scoppelliti (Ndr).

Presenti anche sportivi, come gli ex campioni del Mondo Marco Tardelli (Pd) e Giovanni Galli (Fi), e volti noti della tv, come Susy Blady (Verdi) e Fabrizio Bracconieri (Fdl), volto famoso di Forum.

Pubblicità
Pubblicità

La sorpresa più grossa è senza dubbio l'esclusione dalle liste di Claudio Scajola, che è sul punto di abbandonare il partito e passare a Ncd. Ha fatto notizia la candidatura di Ylenia Citino, ex tronista della trasmissione tv Uomini e Donne, che non è piaciuta a Francesca Pascale, fidanzata di Berlusconi, che ha provato inutilmente ad opporsi. In campo ci sarà l'ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno, con Fratelli d'Italia-An per la circoscrizione meridionale, che comprende anche l'Abruzzo, che sui manifesti elettorali è stato scritto con due "b". Un errore di grafica, ha spiegato Alemanno, che ha chiesto scusa tramite Twitter. #Elezioni politiche