Berlusconi dovrà presentarsi dal giudice per firmare le 12 regole per i servizi sociali che dovrà rispettare per i prossimi 12 mesi, e stasera sarà ospite della trasmissione presentata da Bruno Vespa, Porta a Porta. La pena è stata confermata circa una settimana fa dal giudice che gli ha concesso la misura alternativa agli arresti domiciliari. L'Ex Premier sarà impegnato per quattro ore settimanali e potrà lasciare la sua regione di origine solo se autorizzato dall'Uepe, e potrà farlo solo il martedì ed il giovedì.

Berlusconi ha risposto: "Bene, bene! Buongiorno" alle domande dei giornalisti che gli hanno sottoposto ieri quando è stato accompagnato dal suo avvocato Niccolò Ghedini, a bordo della sua Audi, a Piazza Venino a Milano.

Pubblicità
Pubblicità

Numerosi i giornalisti che lo hanno intervistato e fotografato pochi attimi prima delle firme per il via all'affidamento ai servizi sociali nell'ufficio della direttrice Panarello.

Si tratta di semplice burocrazia, e all'ex Premier verrà anche spiegato il comportamento che dovrà tenere per tutto l'intero anno a venire. Gli verrà spiegato anche come e quando potrà spostarsi dalla Lombardia, e che potrà farlo solo se lo concorderà con la giudice Panarello. Effettuato questo chiarimento, Berlusconi sarà ufficialmente affidato in prova ai Servizi sociali.

Il "battesimo" di Berlusconi alla Fondazione Sacra Famiglia di Boscone, scelta dal Giudice pochi giorni fa, è previsto per la prossima settimana. Si tratterebbe di una struttura di ricovero per anziani, o casa di riposo, in cui Berlusconi svolgerà servizi socialmente utili per espiare la sua pena (prima si trattava di quattro anni, oggi, per effetto dell'undulto, la pena da scontare è di solo un anno) per la vicenda dei diritti televisivi Mediaset, la rete televisiva di cui è proprietario.

Pubblicità

Sarà impegnato, quindi, per non oltre quattro ore settimanali, che lo vedranno impegnato a svolgere servizi agli anziani che risiedono in quella casa di riposo. In questa struttura di ricovero, negli anni addietro, hanno prestato servizi socialmente utili anche Lele Mora e Fabrizio Corona. Perciò si dice che gli assistenti sociali che vi lavorano siano abbastanza abituati al trambusto e al rumore mediatico.

Nonostante le preoccupazioni, Berlusconi è stato più volte rassicurato dalla Panarello, che stamane ha garantito che l'ex Premier avrà la possibilità di svolgere ugualmente attività politiche, nonostante il suo impegno ai Servizi Sociali. #Silvio Berlusconi