Le Elezioni Amministrative del 2014 avranno luogo in 4106 comuni italiani il prossimo 25 maggio, lo stesso giorno in cui gli italiani saranno chiamati a votare per le #Elezioni europee. L'unica regione che ha stabilito una data diversa da quella indicata è il Trentino Alto Adige che si recherà alle urne per 11 comuni il 4 maggio 2014.

Saranno 27 i comuni capoluogo di Provincia che eleggeranno il proprio sindaco, di essi vi segnaliamo i principali: Firenze, Bergamo, Modena, Padova, Perugia, Pescara, Reggio Emilia, Sassari.

Ecco come votare nei comui con meno di 15.000 abitanti

Sarà presente una sola scheda con indicati i vari candidati Sindaco e la rispettiva lista di sostegno.

Pubblicità
Pubblicità

Il voto del primo cittadino definisce anche i propri consiglieri comunali: gli elettori potranno indicare, scrivendolo, il nome del consigliere preferito. E' possibile esprimere due preferenze, purchè i candidati prescelti siano un uomo e una donna appartenenti alla stessa lista. Alla maggioranza andranno i 2/3 dei seggi disponibili. La restante parte della composizione del consiglio sarà suddivisa, proporzionalmente ai voti presi, tra le varie liste.

Ecco come votare nei comuni con meno di 15.000

Gli elettori si troveranno davanti ad un'unica scheda con indicati i candidati Sindaco con le rispettive liste. Sarà possibile tracciare il segno solo sul simbolo della lista o, se desiderato, indicare la preferenza scrivendo il nome di un consigliere. Come terza alternativa si potrà contrassegnare solo il nome del Sindaco.

Pubblicità

Passa il candidato Sindaco che ha raggiunto il 50% dei voti; in caso contrario si dovrà tornare alle urne con il ballottaggio tra le due persone che hanno ottenuto le maggiori preferenze. #Elezioni politiche #Sondaggi politici