Le Elezioni Europee 2014 sono previste, in Italia, domenica 25 maggio. La data riguarda solo il nostro Paese, gli altri infatti, appartenenti all'EU, voteranno in appositi giorni, stabiliti per soddisfare le abitudini e le esigenze, dei Paesi dell'Unione Europea.



Le Elezioni rappresentano un importante e decisivo passo per gli equilibri del nostro Paese. Stando ai sondaggi politici, dovrebbero essere preferiti il Movimento 5 Stelle e la Lega Nord. Ad ogni modo, a meno di due mesi dalle Elezioni Europee 2014, è giunto il momento di capire, oltre la data, come si vota. Prima di ogni singolo dettaglio è opportuno specificare che possono esprimere il proprio volere tutti i cittadini, in possesso del diritto al voto, di tutti i Paesi, membri dell'Unione Europea.

Pubblicità
Pubblicità





I dettagli delle modalità di voto delle Elezioni Europee 2014




Ogni elettore italiano avrà a disposizione, per esprimere il suo voto, una scheda di colore diverso a seconda della circoscrizione di appartenenza. Va disegnata una croce sul partito che si vuole sostenere, anche non indicando, necessariamente, alcun candidato preferito. Ad ogni modo, per chi desidera pronunciare preferenze, sono comunque possibili tre voti massimi, che vanno scritti nelle apposite righe, posizionate al fianco del rettangolo contenente il contrassegno della lista votata. Occorre specificare nome e cognome, oppure solo il secondo, del candidato prescelto, membro stesso dell'elenco.



In tal caso fossero presenti nella medesima lista due candidati con uguale cognome, va obbligatoriamente segnato anche il nome di colui al quale si desidera offrire la propensione.

Pubblicità

L'Italia dovrà eleggere 72 deputati, avvalendosi di un sistema elettorale proporzionale, con soglia di sbarramento al 4%. È ottima abitudine aggiornarsi precedentemente, per evitare di arrivare impreparati alle urne elettorali. #Elezioni politiche