A meno di un mese dalle #Elezioni europee del 25 maggio 2014, le intenzioni politiche degli italiani si rafforzano dando un chiaro prospetto di quelli che saranno i voti finali.

Si andasse infatti oggi a votare il Partito Democratico sarebbe inequivocabilmente lo schieramento preferito dagli italiani: è questo ciò che afferma l'ultimo sondaggio di Ipr Marketing per il Tg3. Il #Pd, alla data del 24 aprile, si piazza al 32,9% crescendo di un ulteriore 0,9% rispetto ai dati del 14 aprile. In lieve crescita anche il Movimento Cinque Stelle, che conferma il secondo posto nelle preferenze degli italiani dopo il crollo di Forza Italia, e ottiene il 24,2% delle promesse di voti, con un segno più dello 0,2% rispetto alle proiezioni del 14 aprile di Ipr Marketing.

Pubblicità
Pubblicità

Continua l'inesorabile crollo di Forza Italia che, a causa dei problemi giudiziari del suo leader Silvio Berlusconi, non va oltre il 19,1% calando rispetto al 19,5% dell'ultimo sondaggio Ipr. Giù anche Nuovo Centrodestra - Udc che perde lo 0,9 e si attesta al 5,6%. Bene Lega Nord che si avvale di un positivo + 0,1% ed ottiene il 5,1% delle preferenze complessive.

Tutti gli altri partiti non superano la soglia di sbarramento fissata al 4% per accedere al Parlamento Europeo. Fratelli d'Italia - An si fermano quindi al 3,8% e perdono lo 0,1% rispetto ai dati del 14 aprile. L'Altra Europa - Lista Tsipras cala dello 0,1% attestandosi al 3,7%.

Tracollo per Scelta Europea che perde lo 0,8% e non supera un poco soddisfacente 3,0%. Come sicuramente poco soddisfatte dei risultati possono essere IDV con l'1,3%, Green Italia-Verdi Europei all' 1,1% e Io cambio nome che si ferma ad un irrilevante 0,2%.

Pubblicità

#Sondaggi politici