Alla chiusura dei termini delle ore 19 del 16 aprile sono state presentate presso la Corte di Appello di Venezia gli elenchi dei 191 candidati per la circoscrizione Nord - Est relativi a 15 liste. Tale circoscrizione comprende gli elettori di Emilia-Romagna, Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia ai quali sarà consegnata una scheda di colore marrone. I candidati eletti, determinati in base alla popolosità dell'area saranno 14.

La ripartizione dei seggi avviene tra tutti i partiti o movimenti che superano la soglia di sbarramento del 4% su base nazionale, essendo quindi ininfluente il superamento di tale soglia solo in una o più circoscrizioni.

Pubblicità
Pubblicità

Eccezione viene fatta per liste rappresentanti minoranze linguistiche (in questa circoscrizione sono presenti minoranze tedesche e slovene) che potranno collegarsi a una lista nazionale: i voti delle due liste saranno cumulati e nel caso in cui quella nazionale supererà la soglia di sbarramento spetterà a quella rappresentane la minoranza un seggio se raggiunte almeno 50.000 preferenze (storicamente tale soglia viene superata solo dal SVP).

I seggi resteranno aperti dalle ore 07.00 alle ore 23.00 di domenica 25 maggio. Importare segnalare quindi, differentemente dalle ultime tornate elettorali, l'impossibilità di potersi recare alle urne nella giornata del lunedì, opportunità sfruttata in passato mediamente da un 10/15% di elettori.

L'elettore può esprimere la preferenza per un solo partito e, se desidera, indicare fino a tre candidati.

Pubblicità

I candidati scelti devono far parte del partito contrassegnato, pena nullità del voto di preferenza (rimane valida la "croce" sul simbolo).

Il Movimento 5 Stelle si presenta con 14 candidati, tutti eletti tramite le "primarie online". Non è stato indicato alcun capolista e l'elenco è stato compilato rispettando il banale ordine alfabetico.

Il Partito Democratico è capitanato da Alessandra Moretti. Tra gli altri 12 aspiranti alcuni volti già noti ai più: gli ex ministri Zanonato e Kyenge.

Anche Forza Italia ha come prima scelta una donna, la parlamentare europea uscente Elisabetta Gardini. Tra gli altri sono presenti Simone Furlan (leader dell'esercito di Silvio) e Samorì (presente alle ultime politiche con il MIR, Moderati in Rivoluzione).

Tra i 14 candidati espressi dalla Lega Nord spiccano senza dubbio due nomi: il segratario Salvini, numero uno del Carroccio in questa circorscrizione, e il sindaco di Verona Flavio Tosi.

Speranze di vedere un candidato eletto per le liste di Südtiroler Volkspartei (agganciato su base nazionale al PD), Nuovo Centro Destra (che per l'occasione si presenta insieme all'UDC), Fratelli d'Italia (la segretaria Giorgia Meloni è la capolista), Scelta Europea (coalizione tra Scelta Civica, Centro Democratico e Fare per fermare il declino, il cui più influente rappresentante, Michele Boldrin, è capolista) e L'altra Europa - Lista Tsipras.

Senza speranze di raggiungere il quorum richiesto si presentano ai nastri di partenza il Partito Comunista di Marco Rizzo, i Verdi Europei (capitanati da Susy Blady), l'Italia dei Valori (orfana di Antonio Di Pietro), Io Cambio (in lista il creatore di Stamina, Vannoni), Pensioni e Lavoro e il folcloristico Movimento Bunga Bunga.

Pubblicità

#Elezioni politiche #Elezioni europee