Indulto e amnistia 2014, si agita lo spettro di Berlusconi e scoppia la polemica. La segretaria dei Radicali italiani Rita Bernardini, dopo più di un mese di sciopero della fame per sollecitare l'approvazione di indulto e amnistia, polemizza con Report e MicroMega che si sono schierati contro i provvedimenti di clemenza generale ad efficacia retroattiva chiesti con un messaggio alle Camere dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano per far fronte all'emergenza carceri.

Amnistia e indulto 2014: il 'no' di Milena Gabanelli irrita Rita Bernadini

Nell'ultima puntata di Report Milena Gabanelli ha dedicato un ampio reportage nelle carceri italiane mostrando i disagi legati alle cattive condizioni degli istituti penitenziari, al problema del sovraffollamento e dei dati falsati sulla presenza dei detenuti negli istituti di pena italiani.

Pubblicità
Pubblicità

La trasmissione si è conclusa con l'appello al ministro della Giustizia Andrea Orlando a risolvere i problemi nelle carceri e l'opinione della Gabanelli sostanzialmente contraria ai provvedimenti di clemenza come indulto e amnistia.

Amnistia e indulto 2014 e lo spettro di Berlusconi, petizione online di MicroMega

Nel frattempo viene rilanciata sul web la petizione online di MicroMega, la rivista di filosofia e politica diretta da Paolo Flores d'Arcais, conto l'indulto e l'amnistia perché "non risolverebbe - si legge nella petizione lanciata su change.org da MicroMega con l'appello firmato da Andrea Camilleri, Roberta De Monticelli, Paolo Flores d'Arcais, Barbara Spinelli - nessun problema strutturale e avrebbe come unici effetti più rilevanti quelli di fornire un salvacondotto tombale a #Silvio Berlusconi, di delegittimare il lavoro della magistratura di contrasto al crimine, di umiliare le vittime e i loro parenti".

Pubblicità

Subito all'attacco la leader dei Radicali italiani Rita Bernardini che parla di "'Berlusconite degenerante' di personaggi della pseudo-sinistra" e di "vergognosa trasmissione Report - ha detto la Bernadini - al termine della quale la conduttrice Milena Gabanelli ha pronunciato un secco 'no' all'amnistia. Ho letto inoltre - ha proseguito Rita Bernardini - di un appello sconclusionato lanciato da Micromega contro amnistia e indulto, tra i cui firmatari compaiono i nomi di Barbara Spinelli, Andrea Camilleri e Paolo Flores D'Arcais".

Secondo la Bernardini "queste persone respingono un provvedimento che potrebbe riportare alla legalità la nostra democrazia solo per la paura che Berlusconi possa trarne vantaggio personale: è una vita - secondo Rita Bernardini che risponde a MicroMega e a Report su indulto e amnistia - che negano diritti fondamentali a tutti gli italiani agitando lo spauracchio di Berlusconi".

Amnistia e indulto, accordo Renzi-Berlusconi?

Intanto a Berlusconi, già condannato a quattro anni nel "processo Mediaset" - di cui tre condonati con l'indulto del 2006 e uno da scontare in prova ai servizi sociali come pena alternativa - amnistia e indulto potrebbero ancora servire per le altre vicende giudiziarie tra le quali il "processo Ruby" che riparte in Appello il prossimo mese di giugno.

Pubblicità

C'è chi ha parlato nei giorni scorsi, come per esempio la "Velina Rossa", il foglio parlamentare vicino a Massimo D'Alema, che si sia già un accordo tra Renzi e Berlusconi per indulto e amnistia, un accordo che vedere alleati , nonostante la rottura, anche Forza Italia e il Nuovo centrodestra di Angelino Alfano. Intanto sono attese in commissione Giustizia al Senato le comunicazioni d'indirizzo del #Governo Renzi sulla giustizia, l'emergenza carceri, indulto e amnistia che dovrebbero essere illustrate il 23 aprile prossimo dal ministro della Giustizia Andrea Orlando. #Matteo Renzi