#Beppe Grillo ha scelto l'inno che rappresenterà il M5S alle Elezioni Europpe 'Pugni sul tavolo' e il video spopola sul web. Il testo e la musica della canzone che ormai è chiamata da tutti 'Sbatti i pugni', sono diventati talmente popolari da essere oggetto di numerosi video postati su youtube dove appaiono persone che, appunto, sbattono pugni sui tavoli, alcuni addirittura con il simbolo del Movimento 5 Stelle.

Sbatti i pugni: l'inno di protesta

Bambini, casalinghe, donne incinte, uomini, anziani, tutti a dimostrare la propria indignazione contro il 'Dio denaro' citato nel ritornello della canzone. Felice Marra, informatico cuneese di 35 anni, seguace del buddismo, è l'autore della canzone: quando la sua 'Pugni sul tavolo' è stata scelta da Grillo e pubblicata sul suo blog facendo il giro del web e assumendo una popolarità che mai si sarebbe aspettato, l'informatico ha postato su Facebook un ringraziamento a Grillo per la fantastica lezione.

Pubblicità
Pubblicità

Nel post sul blog di Grillo, Felice Marra scrive che il 25 maggio non solo gli eletti sbatteranno i pugni sul tavolo, ma anche tutti gli elettori e proprio per questo è stata scelta questa canzone, per dichiarare apertamente che saranno tutti gli italiani a protestare. Marra nel post invita tutti a riprendersi mentre sbattono i pugni sul tavolo, durante una scena di vita quotidiana cantando il ritornello della canzone, dimostrando che il Movimento 5 Stelle parte dal basso, dall'elettorato e che è una comunità. Ed è proprio quello che è accaduto: il web è stato invaso di video di gente che sbatte i pugni sul tavolo cantando la canzone di Marra, intonando il ritornello "E sbatterò i miei pugni su quel tavolo e urlerò tutta la rabbia che c'è in me. E lotterò con le mie forze contro il diavolo del dio denaro che ha corrotto le anime".

Pubblicità

#Elezioni europee