Il Partito Democratico di Palagonia, paese della provincia di Catania, ha espulso il suo unico rappresentante del civico consesso, prendendone ufficialmente le distanze. È stata infatti protocollata in data odierna, una nota firmata dal coordinatore del Partito Democratico locale, Vincenzo Di Silvestro, ed indirizzata al Presidente del Consiglio comunale, al Sindaco ed ai consiglieri tutti, che testualmente recita:

"Con la presente il Partito Democratico di Palagonia, viste le posizioni assunte in seno al consiglio comunale di Palagonia da parte del consigliere sig. Antonino Murgo, dichiara che il consigliere comunale sig. Antonino Murgo non rappresenta il Partito Democratico di Palagonia in consiglio comunale."



La comunicazione ufficiale è stata letta poco prima che si iniziassero a trattare i 41 punti iscritti all'ordine del giorno del consiglio comunale di oggi.



Il Partito Democratico di Palagonia espelle l'unico consigliere eletto in carica al consiglio: La replica del cons. Murgo.

La risposta del consigliere Murgo non si è fatta attendere.

Pubblicità
Pubblicità

L' oramai "ex" rappresentante del #Pd eletto nell'omonima lista durante le elezioni amministrative di maggio del 2012 con 170 preferenze, dopo aver chiesto la parola ha dichiarato: "Finchè i rappresentanti provinciali e gli organi competenti atti a valutare la mia permanenza o meno all'interno del Partito Democratico, non si esprimeranno sulla questione, io continuerò a dichiararmi del PD, ho la tessera di partito e continuo a rappresentare il Partito Democratico."



Il consiglier Murgo ha poi sottolineato di aver sempre cercato dei confronti, affermando di aver avvertito e informato "miriadi di volte" il gruppo del suo lavoro in consiglio.



Intanto, dopo la comunicazione ufficiale del PD locale, il consigliere Murgo non sarà più capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale, e dovrà dunque collocarsi tra le fila del Gruppo Misto.

Pubblicità

#Elezioni politiche