Per via della Pasquetta, sono stati resi noti solo stasera, martedì 22 aprile, le intenzioni di voto Emg La7 per le Elezioni Europee 2014. Diciamo subito che per la prima volta dopo varie settimane, il dato sulla fiducia a Renzi e quello sui consensi del suo PD, sono in calo.

Occhio dunque all'esito dei #Sondaggi politici elettorali divulgati dal TG La7 di Enrico Mentana, per i tre partiti maggiori, PD, #M5S e Forza Italia, ma attenzione anche a tutte le altre forze politiche, soprattutto per capire chi fra di esse ad oggi, sarà in grado di raggiungere o superare la soglia di sbarramento del 4%, dato che permette la conquista di seggi al Parlamento Europeo.

Pubblicità
Pubblicità

Il sondaggio politico Emg TG La7 del 22 aprile 2014, segnala anche percentuali e variazioni sensibili sugli indecisi e gli astenuti, così come l'inversione del trend sulla fiducia al Premier Renzi. Inoltre, tutti i dati saranno messi a confronto con quelli della settimana scorsa divulgati il 14 aprile.

Sondaggi LA7 Europee 2014 di Emg, le intenzioni di voto elettorali ai partiti

  • Partito Democratico 33,8%
  • Movimento 5 Stelle 23,4%
  • Forza Italia 20,3%
  • Nuovo Centrodestra - UdC 4,9%
  • Lega Nord 4,4%
  • Fratelli d'Italia-AN 3,7%
  • L'Altra Europa con Tsipras 4,0%
  • Scelta Europea - ALDE 2,5%
  • Green Italia - Verdi Europei 0,7%
  • Italia Dei Valori 0,7%
  • Altri partiti 1,6%

In forte diminuzione il dato degli indecisi che scende al 19,5% (-3,2%), sale però il dato astensionistico che raggiunge il 33,6% (+1,4%).

Pubblicità

La fiducia in #Matteo Renzi scende dal 45% al 44%.

Sondaggi politici del 22 aprile Emg La7 Europee 2014, confronto con quelli del 14 aprile

Il PD inverte il trend che è stato sempre in costante aumento, stavolta perde infatti lo 0,6% e si attesta al 33,8%. Comincia a diventare costante invece, la crescita del M5S che sale dello 0,5% e arriva al 23,4%. Per il momento si ferma il crollo di Forza Italia che rimane stabile al 20,3%.

Significativo il guadagno per L'Altra Europa con Tsipras che sale dello 0,6% raggiungendo la fatidica soglia di sbarramento fissata al 4%, necessaria per entrare nel Parlamento Europeo. Nonostante il calo, restano al di sopra di essa sia la Lega Nord di Salvini (-0,2%) che l'alleanza fra il partito di Alfano e quello di Casini: NCD+UDC (-0,3%). Si avvicina alla soglia anche FDI-AN della Meloni che sale dello 0,3%, resta lontano Scelta Europea (Alde) stabile. Per i partiti minori, riammessi i Verdi Europei (-0,1%), lievissimo aumento per l'IDV (+0,1%). Alla voce Altri, viene indicato l'1,6% (-0,2%).

Lascio a voi le valutazioni e gli eventuali commenti che potrete lasciare qui sotto.