Secondo la media degli ultimi sondaggi effettuati da diversi istituti di statistica il primo partito in ordine di preferenza degli elettori risulta essere il #Pd che con il suo 33,3% precede il M5S che si attesta intorno al 23,6% mentre FI scende sotto il 20% attestandosi al 19,9%. Staccati di diversi punti sono NCD di Alfano e Lega Nord che dovrebbero posizionarsi rispettivamente intorno al 5,1 e 4,9%. Il sondaggio, come detto, riporta la media delle ultime rilevazioni effettuate da diversi istituti tra il 9 e il 15 aprile.

Entrando nel dettaglio la media è ottenuta prendendo le rilevazioni effettuate da Datamedia, che risultano anche le più datate essendo del 9 aprile, SWG, IXÈ, EMG e le più recenti effettuate da Ipsos datate 15 aprile.

Pubblicità
Pubblicità

Il Partito Democratico, in particolare avrebbe perso lo 0,2% rispetto alla precedente rilevazione fatta da EMG ma guadagna ben 2 punti rispetto alla rilevazione più datata. Il Movimento 5 Stelle sarebbe in calo per tutti gli istituti interpellati eccezion fatta per IXÈ che addirittura lo darebbe al 25,2% portando così la media al 23,6%. FI secondo la più recente rilevazione sarebbein calo di mezzo punto rispetto al dato precedente e facendo segnare una dei più bassi indici di gradimento dell'intero periodo preso in esame. Chiudono NCD, che invece secondo l'ultimo dato è in crescita di quasi un punto, e Lega Nord che sarebbe sempre attestata intorno al 5%.

In virtù di questo scenario si potrebbe ipotizzare una possibile contesa della Lega Nord da parte di NCD e FI. Il partito di Alfano con un possibile accordo potrebbe riuscire a formare una coalizione che porterebbe ad un polo da oltre il 10% mentre il partito di Berlusconi con una possibile alleanza col Carroccio sarebbe nuovamente la seconda forza politica del Paese, Salvini permettendo.

#Elezioni politiche #Sondaggi politici