Eccoci con uno degli ultimi #Sondaggi politici elettorali della settimana, quelli condotti ed elaborati dall'istituto Ixè e resi noti nella puntata dell'11 aprile 2014 dal programma tv Agorà Rai 3. Parleremo dunque di intenzioni di voto ai partiti e l'effetto sulle coalizioni con proiezione all'Italicum.

Come sempre effettueremo un confronto con i sondaggi della settimana scorsa effettuati da Ixè per Agorà in data 4 aprile, specifichiamo che si parla con riferimento ad eventuali elezioni Politiche.

Sondaggi elettorali Ixè per Agorà, 11 aprile 2014

Il PD sostanzialmente stabile (+0,1%) al 32,9%, scende dello 0,6% il #M5S al 24,9%.

Pubblicità
Pubblicità

Lieve rialzo per Forza Italia dopo gli ultimi crolli, sale al 17,2% (+0,3%). Solo la Lega Nord con il 4,9% (+0,1%), supererebbe se si votasse oggi alle Politiche, la soglia di sbarramento del 4,5% prevista dalla nuova elettorale Italicum, approvata per adesso solo alla Camera, ovviamente oltre alle tre forze politiche principali.

Il Nuovo Centrodestra in calo dello 0,2%, scende al 3,8%. Quasi stabile (+0,1%) Fratelli d'Italia-An con il 3,7%. Risale SEL al 3,1% (+0,2%), bloccato all'1,4% l'UDC, stessa percentuale per Scelta Civica in crescita dello 0,3%. Sotto l'1,0% gli altri partiti fra cui: Rif.Comunista 0,8%, IDV 0,6%, Azione Civile 0,5%, Verdi 0,5%, Radicali 0,3%.

Il dato degli indecisi scende dello 0,8% fino al 19,4%, sale dello 0,4% l'insieme delle schede bianche e degli astenuti con il 25,1%, totale partito del non voto: 44,5% (-0,4%).

Pubblicità

Può essere importante come segnala il sondaggio Ixe-Agorà, che il 7 marzo si era al 49,3%.

Torniamo alle intenzioni di voto ai partiti e all'effetto sulle coalizioni: il Movimento 5 Stelle 24,9%, Centrodestra 32,1%, Centrosinistra 38,2%. E' chiaro che quest'ultima vincerebbe al primo turno avendo superato la soglia minima per ottenere il premio di maggioranza del 37,0%.