L'istituto Demopolis in data 11 aprile 2014, rende noto il suo ultimo sondaggio politico elettorale condotto dal 7 al 9 aprile. Sarà interessante seguire il trend degli ultimi 45 giorni mettendo a confronto le intenzioni di voto ai partiti, il dato totale alle coalizioni e l'effetto sulla nuova legge elttorale Italicum, rispetto ai dati del 20 febbraio.

Variazioni percentuali pesanti riguardano Forza Italia, il Partito Democratico e non il Movimento 5 Stelle. C'è la novità di vedere il Nuovo Centrodestra unito all'Unione di Centro, e grosse differenze anche per le coalizioni di Centrosinistra e Centrodestra. Ora entriamo nel dettaglio.

Pubblicità
Pubblicità

Sondaggi elettorali per le Politiche: Demopolis 11 aprile 2014

Il PD è stimato al 34,0%, sicuramente il passaggio da Letta a Renzi come Premier ha dato i suoi frutti, nonostante la contrarietà di una minoranza del partito, gli italiani hanno evidentemente apprezzato il coraggio di Renzi, la sua alta capacità comunicativa, e mostrano fiducia anche se dalle parole ai fatti, manca ancora molto. L'ascesa è pari al 4,0%.

Dato pessimo e contrario nel trend rispetto al PD, quello del partito Forza Italia stimato solo al 18,0%.. La simpatia di Berlusconi per Renzi suggellata con l'accordo del Nazareno sulle Riforme e soprattutto sulla legge elettorale, non è piaciuta a tutti gli elettori e nemmeno all'interno del partito stesso. I problemi giudiziari hanno messo in ombra l'ex Cavaliere e gli elettorali fanno fatica a credere in Forza Italia senza la leadership di Berlusconi.

Pubblicità

Rispetto a un mese e mezzo fa, si registra un -4,0%.

Il M5S viene indicato al 23,0%, in realtà rimane stabile nonostante le mille vicende interne discutibili e la grande opposizione fatta al Governo Letta e poi a quello di Renzi, possibile?

NCD+UDC+PPE, il dato stimato ad oggi è del 6,5%, facendo un confronto rispetto al passato, risultato della somma dei singoli partiti all'epoca sondati, rimane più o meno stabile.

Si muove poco la Lega Nord indicata al 4,0%, in rialzo solo dello 0,2%, questo nonostante la politica antieuropeistica con stop all'Euro? Da altri sondaggi politici di altri istituti, risulta essere sottovalutato il partito di Salvini, vedremo.

Fratelli d'Italia-AN passa dal 3,1% al 3,5%, tutto sommato una variazione positiva anche se non sufficiente per superare la soglia di sbarramento del 4,5% prevista dell'Italicum, aumenta il dato di "Altri di CDX" dallo 0,3% all'1,0%.

Il totale della coalizione del Centrodestra scende dal 36,0% al 33,0%, evidentemente conseguenza del calo berlusconiano.

Pubblicità

Scelta Civica come tutte le liste sotto il 2% non viene conteggiata singolarmente, era all'1,5% in precedenza. Il Sel rimane stabile al 3,0%, mentre "Altri di CSX" fanno registrare l'1,0%, appena mezzo punto in più.

Grazie al PD aumenta di tre punti la coalizione del Centrosinistra, dal 35,0% al 38,0%. Se si votasse oggi alle Politiche, non ci sarebbe nemmeno il ballottaggio, infatti superando la soglia minima del 37% necessaria per ottenere il premio di maggioranza al primo turno, e con il M5S di Grillo troppo indietro e che concorre da solo, sarebbe vittoria netta.Vogliamo ricordare che l'insieme degli "Altri partiti" viene indicato al 6,0%.

Teniamo anche in considerazione che la somma tra indecisi e astenuti da un totale del 33,0%, molto più basso rispetto alla media di altri #Sondaggi politici. Cosa ne pensate di questo sondaggio elettorale di Demopolis?

#Silvio Berlusconi #Matteo Renzi