A poco meno di due mesi dalle elezioni Europee del 28 maggio 2014, diventa sempre più importante conoscere le preferenze politiche degli italiani. Secondo il sondaggio organizzato da Ipr Marketing per il Tg3, infatti, il PD si mantiene saldamente il primo partito mentre cala nettamente Forza Italia.

Ecco il dettaglio delle intenzioni di voto del 2 aprile:

il Partito Democratico ottiene il 30% delle preferenze con una crescita dell'1,5% rispetto al precedente sondaggio del 17 marzo 2014. Il Movimento Cinque Stelle si posiziona al secondo posto con il 23% delle intenzioni di voto mantendendosi stabile in relazione al rilevamento di metà marzo.

Pubblicità
Pubblicità

Cala invece nettamente Forza Italia che perde il 2% e non va oltre il 21% delle preferenze. Risulta quindi evidente come l'uscita dalla scena pubblica di Silvio Berlusconi, abbia influenzato negativamente i consensi dell'elettorato.

Molto distanti gli altri partiti che rischiano di non superare la soglia di sbarramento del 4%: Nuovo Centrodestra si posiziona al 4,2% con un calo dello 0,1% rispetto al precedente sondaggio di Ipr Marketing. Poco distante la Lega Nord che cresce dello 0,1% ottenendo il 4,1% delle promesse di voto.

Quasi sicuramente resteranno fuori dall'Europa Fratelli d'Italia - An che, pur migliorando dello 0,5%, si attesta al 3,5%. Più giù la Lista Tsipras con il 3% delle preferenze ed un caldo dell' 1 % rispetto al sondaggio del 17 maggio. Staccatissima Scelta civica che, pur mantendendosi stabile, non va oltre un irrilevante 1%.

Pubblicità

#Elezioni politiche #Unione Europea #Sondaggi politici