Mancano circa cinquanta giorni alle elezioni regionali in Abruzzo e compaiono i primi sondaggi elettorali in vista del voto del 25 maggio 2014. Secondo quanto pubblicato dall'istituto Democom, il PD è il primo partito con il 30% seguito dal M5S che segna un incoraggiante 24,9%. Indietro invece Forza Italia che si ferma al 21,1%.

Il Partito Democratico sosterrà l'ex sindaco di Pescara Luciano D'Alfonso: la coalizione di centrosinistra che comprende anche Sinistra Ecologia e Libertà (4%) e Scelta Civica (1,3%) tocca quota 35,3% secondo i #Sondaggi politici attestandosi per ora in testa.

Forza Italia invece conferma l'appoggio al governatore uscente Gianni Chiodi: insieme a Nuovo Centrodestra (5,6%) e Fratelli d'Italia (4%) arriva al 30,7% ed è staccata di oltre 4 punti.

Pubblicità
Pubblicità

Non è noto cosa farà l'UDC, accreditata dai sondaggi politici elettorali con un modesto 2,6% che potrebbe però essere l'ago della bilancia in favore dell'uno o dell'altro polo.

Se Forza Italia sembra passarsela male, esulta invece il Movimento Cinque Stelle: la rete ha indicato Sara Marcozzi come candidata alle elezioni regionali in Abruzzo. Le prime rilevazioni statistiche sembrano premiare i grillini che partono da una base del 24,9%, collocando il M5S subito dopo il PD nelle intenzioni di voto. Non è da escludere che la delusione verso i vecchi politici, travolti anche in Abruzzo come in altre regioni italiane da vari scandali, possa spostare il voto verso una forza che contrasta apertamente l'apparato tradizionale.