I #Sondaggi politici dicono che tra non molto il Movimento 5 Stelle potrebbe essere il primo partito alle elezioni europee 2014. Si tratta, però, di sondaggi particolari, quelli "segreti". O, come sarebbe meglio dire, riservati, nel senso che i partiti li commissionano senza renderli pubblici.

L'indiscrezione è stata pubblicata su Libero e racconta come il M5S avrebbe ormai superato il Partito Democratico nelle intenzioni di voto in vista delle europee.

Per la precisione, secondo questi sondaggi politici riservati, il Movimento 5 Stelle avrebbe superato quota 27%, lasciandosi quindi alle spalle il Pd che non andrebbe oltre il 26% (e quindi ben lontano dai numeri astronomici che tutti i sondaggi "tradizionali" attribuiscono al partito guidato da Matteo Renzi).

Pubblicità
Pubblicità

Dietro ci sarebbe Forza Italia, che supera quota 20% e quindi potrebbe salvarsi dal grande flop che si teme (Berlusconi stesso ha però detto di puntare al 25%, che sembra un numero un po' troppo alto).

Gli stessi sondaggi politici riservati sulle elezioni europee 2014 hanno offerto numeri anche sui partiti minori: la Lega Nord arriverebbe al 6/7%, il Nuovo Centrodestra si fermerebbe al 6% e la Lista Tsipras arrivarebbe tra il 5 e il 6%. Il che significa che tutti questi partiti supererebbero la soglia di sbarramento e potrebbero così conquistare qualche seggio all'europarlamento.

La vera notizia di questi sondaggi riservati sulle elezioni europee riguarda però il Movimento 5 Stelle: se davvero dovesse risultare il primo partito, allora è inevitabile pensare che sul governo guidato da Renzi ci saranno serissime ripercussioni.

Pubblicità

E addirittura si potrebbe arrivare a una crisi di governo.