I #Sondaggi politici di oggi, primo aprile 2014, realizzati da Emg per il TgLa7 e condotti in vista delle elezioni europee 2014, mostrano un Partito Democratico ancora in crescita e che ha ormai raggiunto il 32,8%. Un dato molto più alto di quanto veniva attribuito al partito di Matteo Renzi fino a qualche settimana fa e che sicuramente fa pensare che - a meno di rovesci nei quasi due mesi che mancano alle elezioni - sarà il Pd a tirare la volata al Partito Socialista Europeo.

Nei sondaggi politici di oggi segue il Movimento 5 Stelle, anch'esso in leggera crescita e che arriva al 21,9%. Siamo lontani sia dai risultati delle elezioni politiche sia dalle aspettative di Grillo & Casaleggio, che hanno più volte detto di puntare alla vittoria in questa competizione elettorale, ma di sicuro il M5S è il partito numericamente più grande tra quelli del fronte anti-euro nel Vecchio Continente.

Pubblicità
Pubblicità

I sondaggi politici di oggi confermano invece ancora una volta la crisi di Forza Italia, che mentre ancora dibatte sul se utilizzare o meno il cognome Berlusconi all'interno del simbolo scivola sempre più giù. Il partito perde oltre un punto e mezzo e si ferma al 20,8%. Il rischio di scendere sotto la soglia psicologica del 20%, che scatenerebbe il fuggi fuggi tra i dirigenti di Fi è davvero elevato.

Ma nonostante questo, i sondaggi politici di oggi mostrano come non sia il Nuovo Centrodestra di Alfano ad avvantaggiarsi, che anzi scende ancora e si ferma al 3,3%, lontano quindi dalla soglia di sbarramento fissata al 4%. Un solo partito, tra quelli minori, la supererebbe: si tratta della Lega Nord di Matteo Salvini, al 4,3%.