Cresce l'interesse collettivo in vista delle prossime Elezioni Europee in programma domenica 25 maggio 2014 e col trascorrere dei giorni aumentano i #Sondaggi politici elettorali per monitorare le intenzioni di voto da un capo all'altro dello stivale. Al centro del dibattito c'è sempre lui: l'Euro. Secondo i dati raccolti da Demopolis tra il 12 e il 14 aprile 2014, il 34% del campione intervistato ritiene che l'Italia dovrebbe abbandonare la moneta unica.

Per quanto riguarda invece le preferenze, il Partito Democratico e il Movimento Cinque Stelle restano i più apprezzati. Segue Forza Italia.

Sondaggi politici elettorali per le Elezioni Europee secondo Datamedia Ricerche:

  • Partito Democratico 32%
  • Movimento Cinquestelle 25,1%
  • Forza Italia 19%
  • Nuovo CentroDestra - UDC 5,7%
  • Lega Nord 5,2%
  • L’Altra Europa con Tsipras 3,9%
  • Fratelli d’Italia – AN 3,5%
  • ALDE- Alleanza Lib. Dem. Europei 2,2%
  • Altri 3,4%
  • Indecisi/NR, Bianche/Nulle 51,9%

Sondaggi politici elettorali per le Elezioni Europee secondo Demopolis: #M5S

  • #Pd: 33,5%
  • Movimento 5 Stelle: 24%
  • Forza Italia: 17%
  • NCD con UDC: 5,5%
  • Lega Nord: 5,4%
  • Fratelli d'Italia-AN: 3,6%
  • L'altra Europa con Tsipras: 3,5%
  • Scelta Europea: 2%
  • Altre liste: sotto il 2%
  • Indecisi o orientati all'astensione: 54%
Al di là dei numeri e delle previsioni, confrontando il primo sondaggio con il secondo risulta decisamente preoccupante il dato relativo all'astensionismo e alle schede bianche. Se questi dati fossero confermati il 25 maggio, sarebbe l'ennesima sconfitta della politica italiana incapace di coinvolgere, appassionare e soprattutto risolvere i problemi reali dei cittadini. Ma stentiamo a credere che questo problema possa disturbare il sonno dei futuri inquilini dell'Europarlamento