Mancano meno di due mesi alle Elezioni Europee ed è sempre più importante capire le preferenze politiche degli italiani. Ecco quindi i dati resi noti da Datamedia Research per la trasmissione televisiva Porta a Porta riferiti alla data del 2 aprile 2014. Dal sondaggio appare evidente come il Partito Democratico si mantenga saldamente il partito preferito dagli italiani, seguito a distanza da Forza Italia e Movimento Cinque Stelle. Ma ecco il dettaglio delle percentuali:

il Partito Democratico ottiene il 31,5% delle preferenze con uno scatto in avanti dello 0,3% rispetto alle proiezioni del 26 marzo. Forza Italia migliora leggermente attestandosi al 21,6% con una crescita dello 0,2% in una settimana.

Pubblicità
Pubblicità

Anche i dati del Movimento Cinque Stelle sono positivi: le intenzioni di voto salgono infatti dello 0,9% e raggiungono il 21,4% a pochi voti dal partito fondato da Silvio Berlusconi.

Molto lontani gli altri schieramenti: la Lega Nord è l'unica a mantenersi al di sopra della soglia di sbarramento del 4% e ottiente una percentuale pari al 4,8% con una crescita dello 0,3% dalle proiezioni del 26 marzo. Nuovo Centrodestra si ferma invece al 3,9% e, seppur migliorando la sua posizione dello 0,1%, non supera la quota di sbarramento. Poco distante la lista Tsipras che resta praticamente invariata rispetto alle precedneti proiezioni e ottiene il 3,5% delle promesse di voto. Fratelli D'Italia - An si mantengono poco lontani con un interessante avanzamento dello 0,5% rispetto al precedente sondaggio e ottenendo il 3,5% delle preferenze complessive.

Pubblicità

Staccatissima Scelta Civica che si ferma all'1% perdendo ulteriore terreno dal sondaggio del 26 marzo quando aveva raggiunto l'1,3%. #Elezioni politiche #case affitto #Sondaggi politici