E' stato inserito nuovamente all'ordine del giorno dei lavori della commissione Giustizia del #Senato l'esame congiunto dei disegni di legge per la concessione di amnistia e indulto 2014 contro il sovraffollamento carceri, mentre si resta in attesa del nuovo testo unificato.

Amnistia e indulto 2014, ddl al Senato: 6, 7 e 8 maggio prosegue esame congiunto

La prosecuzione dei lavori sui ddl 20, 21, 1081 e 115 per l'indulto e l'amnistia presentati dai senatori Luigi Manconi, Luigi Compagna, Enrico Buemi, Lucio Barani più altri senatori cofirmatari è stata calendarizzata per martedì, mercoledì e giovedì (6, 7 e 8 maggio).

Pubblicità
Pubblicità

I relatori dei disegni di legge sono i senatori Ciro Falanga (di Forza Italia di Silvio Berlusconi) e Nadia Ginetti (del Partito democratico di #Matteo Renzi) i quali sono stati incaricati di preparare il testo di legge unificato per amnistia e indulto 2014 che dovrà essere presentato - salvo rinvii ad oggi non comunicati - entro le ore 18 del 15 maggio prossimo.

In questi giorni il problema del sovraffollamento carceri è stato al centro del dibattito politico in vista del 28 maggio 2014, il termine che la Corte di Strasburgo, con la sentenza Torreggiani, impone all'Italia per ristabilire condizioni dignitose e umane all'interno degli istituti penitenziari italiani dove attualmente vengono violati i diritti fondamentali dei detenuti. A riaccendere la speranza dei carcerati ha certamente contribuito Papa Francesco con la telefonata al leader storico dei Radicali italiani Marco Pannella che sta portando avanti l'iniziativa di Satyagraha per sollecitare l'approvazione di amnistia e indulto 2014 e "rimuovere la condizione di illegalità e tortura nelle carceri italiane".

Pubblicità

Anche Giorgio Napolitano, che già con un messaggio alle Camere e con diversi interventi ha chiesto l'approvazione di indulto e amnistia, dopo un colloquio con Papa Francesco è tornato in pressing sul Parlamento per chiedendo le "misure necessarie" contro l'emergenza carceri.

Indulto e amnistia 2014, 'muto' il premier Matteo Renzi

Completamente "muto" sull'emergenza carceri, amnistia e indulto 2014 il premier Matteo Renzi, l'ultima volta che ne ha parlato è stato lo scorso ottobre, era candidato alle primarie del Pd, per schierarsi contro, l'appello di Napolitano anche se qualche anno fa si schierò a favore di Pannella. Ma la gravità della situazione impone misure urgenti, lo sa bene il ministro della Giustizia Andrea Orlando che tornerà a parlare dei provvedimenti con cui il #Governo Renzi affronterà l'emergenza carceri durante la nuova puntata di TeleCamere, il programma d'approfondimento giornalistico condotto da Anna La Rosa, in onda domenica 4 maggio alle 10:45 su Rai 3.

Pubblicità

Con ospite in studio il ministro Orlando, che finora ha evitato di esprimersi a favore di amnistia e indulto 2014, TeleCamere - secondo le anticipazioni fornite in una nota - manderà in onda un ampio reportage che documenta le condizioni di vita dei detenuti all'interno del carcere di Rebibbia a Roma. Nell'istituto penitenziario romano una ventina di detenuti, iscritti alla facoltà di giurisprudenza dell'università La Sapienza, hanno dato vita ad un confronto con gli studenti universitari presenti ogni settimana nello studio di TeleCamere.