Compiacimento per le misure adottate contro il sovraffollamento carceri e per l'impegno mostrato dal Governo Renzi e dal ministro della Giustizia Andrea Orlando mentre si resta in attesa del testo unificato per #amnistia e #indulto 2014. Così si esprime - a margine dell'incontro di oggi giovedì 22 maggio a Strasburgo con il guardasigilli del Governo Renzi in vista della scadenza dei termini fissati dalla sentenza Torreggiani (28 maggio) - il vice segretario generale del Consiglio d'Europa, Gabriella Battaini Dragoni.

Amnistia e indulto 2014, Consiglio d'Europa: 'Nuovo vertice a giugno, monitoraggio carceri in corso'

"Ora spetterà al comitato dei ministri - ha spiegato il vice segretario generale del Consiglio d'Europa secondo quanto riporta l'Ansa - vagliare attentamente le misure adottate e quelle che saranno prese in futuro - ha sottolineato riferendosi anche ad amnistia e indulto - nel corso della prossima riunione nei primi giorni di giugno".

Pubblicità
Pubblicità

Secondo Gabriella Battaini Dragoni "il comitato dei ministri potrebbe togliere la forte riserva" che grava sull'Italia mantenendo comunque il monitoraggio sugli effetti risultati ottenuti con le misure messe in campo contro il sovraffollamento carceri: dalla nuova legge sulle pene alternative e sul potenziamento della messa in prova ai servizi sociali, all'attesa riforma sulla custodia cautelare che attende l'ok definitivo. Mentre si cercherà di capire in termini di numeri l'entità degli accordi per l'espatrio dei detenuti stranieri nei loro paesi d'origine e di recepire le indicazioni della Consulta sulle pene relative ai reati relativi alle sostanze stupefacenti. E nonostante non ci siano rassicurazioni in merito c'è chi continua a sperare in leggi di amnistia e indulto 2014 chieste a gran voce dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Pubblicità

Un testo di legge unificato per indulto e amnistia dovrebbe essere presentato in questi giorni dai senatori Ciro Falanga (di Forza Italia di Silvio Berlusconi) e Nadia Ginetti (del Partito democratico di Matteo Renzi). Pronto a dare battaglia, così come sul decreto svuota carceri e sui ddl per la concessione di amnistia e indulto in discussione in commissione Giustizia al Senato, il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo.

Carceri, amnistia e indulto 2014: il presidente del Senato ricorda Don Gallo

E a proposito di carceri e diritti dei detenuti, il presidente del Senato della Repubblica Pietro Grasso ricorda oggi, a un anno dalla scomparsa, Don Andrea Gallo. "Ci ha lasciato un anno fa: predicava nelle carceri, negli istituti penali minorili, si occupava dei tossicodipendenti, degli alcolisti, dei migranti, dei malati psichici", posta sulla sua pagina Facebook il presidente del Senato, che raccogliendo l'appello di Napolitano è già intervenuto su amnistia e indulto 2014. "Nessun pregiudizio, tabù o differenza gli impedì mai di essere apostolo di carità: caro Don Gallo, grazie - ha concluso il presidente Grasso condividendo una foto con Don Andrea Gallo - per la lezione di umanità ed impegno che è stata la tua vita".

Pubblicità

#Unione Europea