Chiudono le urne italiane, le ultime d'Europa e si parte con la battaglia degli Exit poll. Che siano o meno scommesse più che dati danno una linea guida in attesa della fine di questo scrutinio che sta per partire. Dagli Exit poll Emg La7 per ora l'unico a vincere sembra essere il #Pd.

Dai primi Exit pool stravince il Pd

Dai primi sondaggi pubblicati sul web sono ben cinque i partiti che entreranno a far parte del parlamento europeo e uno e lì sulla soglia sperando che questi dati abbiano al meno un piccolo margine d'errore. A vincere queste elezioni in modo schiacciante secondo i sondaggi è il Pd di Matteo Renzi che allunga di molto su Movimento 5 Stelle, che risulta secondo e Forza Italia che sarebbe terzo.

Pubblicità
Pubblicità

Ai piedi del podio avremmo sul limite della soglia il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano, la lista Tsipras e la Lega Nord. Fuori dal Parlamento andrebbero Scelta europea, Fratelli D'Italia, la coalizione dei Liberali per l'Italia, Centro Democratico e Fare per fermare il declino, Italia dei Valori.

Pd al 33%, M5S al 26% e Forza Italia al 18%

I dati ci dicono che il Partito democratico si affermerebbe con un secco 33% inseguito dal Movimento 5 Stelle che poco avrebbe guadagnato rispetto alla precedente tornata elettorale giungendo al 26% dei consensi e al terzo posto l'affaticata, senza Berlusconi, Forza Italia al 18%. Sette punti percentuali che sembrano una grande vittoria per Pd in un momento in cui Grillo mostra di essere forte su tutti i fronti nel territorio italiano. Movimento che sarebbe con questi dati l'anti-europeismo più affermato d'Europa.

Pubblicità

Si siedono sulla soglia del parlamento, secondo i sondaggi, Ncd-Udc col 4%, Tsipras anche con 4%, Lega Nord col 6% e Fratelli D'Italia tra il 3,7% e il 4%. Si arenano secondo questi dati come non è avvenuto in nessun paese europeo, ma l'Italia non sembra territorio per liberali, Scelta Europea con un misero 1,3%, ultimo partito al di sopra dell'1%. #M5S #Elezioni europee