Il Dl Lavoro ha ottenuto il via libera del Senato e ora torna alla Camera. Il governo aveva posto la fiducia, per non correre rischi dopo le tensioni degli ultimi giorni. Con 158 voti a favore e 122 contrari il testo che ha riguardato un unico maxiemendamento che ha inglobato il testo già approvato dalla Camera il 23 aprile è passato al Senato, e adesso tornerà all'esame della Camera, che dovrà convertire il decreto legge entro il 19 Maggio.

#M5S

DL Lavoro al Senato, Protesta del Movimento 5 Stelle: i "grillini" si incatenano e ammanettano

Il voto è stato preceduto dalla protesta del Movimento Cinque Stelle, dei senatori di Sinistra Ecologia e Libertà, alcuni senatori appartenenti al partito dell'ex premier Silvio Berlusconi e alcuni esponenti leghisti. Durante le dichiarazioni di voto sulla fiducia i senatori del Movimento Cinque Stelle hanno interrotto la seduta due volte. In segno di protesta i senatori grillini, si sono incatenati e ammanettati tra di loro, esibendo alcune maglie bianche che indossavano, con sopra scritto "Schiavi mai".

Decreto Lavoro al Senato, il Movimento Cinque Stelle protesta, Calderoli: 'posso farvi arrestare'

La risposta del presidente dell'Assemblea non ha tardato ad arrivare. La replica del leghista Roberto Calderoli è prontamente e provocatoriamente stata: "Avete sentito parlare di tronchesine? chiedo ai commessi di recuperare gli strumenti" e riferendosi ai senatori che protestavano ha aggiunto: " posso allontanarvi e disporre anche l'arresto".