Domenica 25 maggio, dalle ore 7 alle 23, tutta Italia è chiamata a votare per le #Elezioni europee 2014. Quella che vi proponiamo oggi è una sintesi del programma del #M5S (Movimento 5 Stelle) attraverso i 7 punti indicati dal suo leader Beppe Grillo.

Elezioni Europee 2014: programma M5S

Come dicevamo, anche l'Italia è chiamata a dire la sua per il rinnovo del parlamento europeo. I principali partiti (o movimenti) politici italiani candidati sono il Pd (Partito Democratico) il Movimento 5 Stelle e Forza Italia. Oggi vedremo brevemente qual è il programma elettorale del M5S per l'Europa. Come si evince dal suo blog, Beppe Grillo, leader carismatico del movimento, ha sintetizzato il programma del movimento in sette punti ben precisi.

Pubblicità
Pubblicità

Vediamo quali sono.

Il primo punto del programma del Movimento 5 Stelle è l'introduzione di un referendum per la permanenza nell'euro. Il secondo punto del programma è invece l'abolizione del fiscal compact. Il terzo punto invece riguarda l'adozione degli Eurobond. Si passa quindi al quarto punto che riguarda gli investimenti atti ad innovare le nuove attività produttive escluse dal limite del 3% annuo di deficit di bilancio. Il quinto punto è invece riassumibile come alleanza tra i Paesi mediterranei per una politica comune. Il sesto punto verte sui finanziamenti per le attività agricole e di allevamento per i consumi nazionali interni. Il settimo ed ultimo punto è invece l'abolizione del pareggio di bilancio.

Elezioni Europee 2014: M5S all'attacco

Ormai manca poco alle elezioni, la campagna elettorale del M5S è stata mediaticamente massiccia e sicuramente convincente.

Pubblicità

I sostenitori del movimento dimostrano totale dedizione alla causa. I toni accesi del suo leader vogliono rappresentare con rabbia la totale indignazione per un sistema politico che deve fare le valigie. Ovviamente, le critiche sono tante, non tutti hanno apprezzato i toni accesi di alcune dichiarazioni fatte da Grillo, ma è il gioco delle parti. Anche Berlusconi e Renzi non sono esenti da tali critiche. Notevoli inoltre le strumentalizzazioni ed estremizzazioni di ogni frase o gesto di Grillo, dalla citazione di Se Questo è un Uomo di Primo Levi al 5 dato a Vespa qualche giorno fa a Porta a Porta. Insomma, il vecchio valzer della propaganda è ancora in atto, sta ora agli italiani informarsi sui programmi di tutti i partiti e scegliere con le proprie idee chi deve rappresentare l'Italia in Europa.