E' tempo di Election Day. Domenica 25 maggio 2014 i cittadini italiani sono chiamati alle urne per eleggere i rappresentanti italiani al Parlamento europeo (scheda di colore grigio) e in quasi 4000 comuni il Sindaco e la giunta comunale (scheda azzurra). Oltre alle #Elezioni europee e alle amministrative, la Regione Piemonte e la Regione Abruzzo dovranno scegliere il nuovo Governatore della giunta, utilizzando l'apposita scheda verde per le elezioni regionali.

Election day: quando si vota

Le sezioni elettorali saranno aperte dalle ore 7.00 alle ore 23.00 di domenica 25 maggio 2014. Per esprimere la propria preferenza di voto è necessario presentarsi al seggio con la tessera elettorale e il documento d'identità valido.

Pubblicità
Pubblicità

Elezioni europee 2014

Per le elezioni europee 2014, si vede far riferimento alla scheda grigia. Il voto si può esprimere tracciando un segno sul simbolo della lista prescelta. In aggiunta, si possono indicare fino a tre preferenze per i candidati della lista, scrivendo nelle apposite righe il cognome e il nome.

Qualora venissero espresse tre preferenze, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l'annullamento della terza preferenza.

Elezioni regionali 2014

In questo caso, per esprimere la propria preferenza di voto si deve utilizzare la scheda verde. E' possibile tracciare un segno sul simbolo della lista provinciale oppure un segno sul simbolo provinciale e sul nome del capolista o sul simbolo della lista regionali collegata alla lista provinciale votata.

In alternativa, è possibile esprimere un voto disgiunto, barrando il simbolo della lista provinciale prescelta e il contrassegno o il nome di un capolista di una lista regionale non collegata alla lista provinciale votata.

Pubblicità

Tuttavia, è possibile tracciare un segno solo sul nome del capolista o sul simbolo della lista regionale, senza indicare alcuna preferenza per le liste provinciali. Le elezioni regionali hanno un'importante valenza politica.

Elezioni amministrative 2014

Per eleggere la giunta comunale e il candidato sindaco è necessario tracciare un segno di preferenza sul simbolo della lista. In aggiunta, si può tracciare un segno sul simbolo della lista e sul nome del candidato sindaco che si è candidato alle elezioni comunali.

In alternativa, nei Comuni italiani con oltre 15.000 votanti è possibile esprimere il voto disgiunto, tracciando un segno sul rettangolo con il nome del candidato sindaco e un segno sul rettangolo contenente il simbolo di un'altra lista.

Come per le altre elezioni, anche nelle amministrative è possibile indicare una preferenza tra i candidati alla carica di consigliere, scrivendo negli appositi spazi il cognome e il nome.