Si avvicina l'appuntamento con le #Elezioni europee del 25 maggio. A beneficio di tutti coloro che non sono bene informati in merito a questo importante appuntamento elettorale, cerchiamo di illustrare come, perchè, quando e cosa si vota.


Elezioni Europee, quando si vota e come

Nel nostro Paese, si vota per le elezioni europee soltanto domenica 25 maggio (quindi non c'è la coda del lunedì, come di solito avviene per le politiche). I seggi rimarranno aperti dalle ore 7 alle ore 23. Tutti coloro che voteranno nel nostro Paese, eleggeranno 73 parlamentari che andranno a rappresentare l'Italia a Bruxelles. In totale, l'Europarlamento è composto da 751 componenti, dato che rappresenta l'espressione di 28 Paesi con 500 milioni di abitanti.


Elezioni Europee, Italia divisa in cinque circoscrizioni

Il nostro Paese è stato diviso in cinque circoscrizioni, in ognuna delle quali verrà eletto un diverso numero di parlamentari. Ecco quali sono:
  • circoscrizione Nord Ovest (Valle D’Aosta, Piemonte, Lombardia e Liguria) - 20 parlamentari;
  • circoscrizione Nord Est (Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige e Veneto) - 14 parlamentari.
  • circoscrizione Centro (Lazio, Marche, Toscana, Umbria) - 14 parlamentari
  • circoscrizione Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia) - 17 parlamentari
  • circoscrizione Isole (Sardegna e Sicilia) - 8 parlamentari

Elezioni Europee, come esprimere le preferenze

Il sistema di votazione è quello proporzionale: si dovrà fare una semplice croce sul simbolo del partito prescelto, indicando fino ad un massimo di tre preferenze; si scriverà nell’apposito spazio riservato accanto al simbolo della lista il cognome (o il nome e cognome nei casi di omonimia) del candidato che si vuole votare. Per le liste relative alle di minoranze linguistiche il numero massimo di preferenze è uno.