Mancano ormai poco più di 20 giorni alle #Elezioni europee 2014, e considerato il pieno periodo di campagna elettorale i dati relativi ai #Sondaggi politici diventano sempre più decisivi nell’offrire uno spaccato indicativo sulla situazione a ridosso del voto.



Come pronosticabile alla vigilia, la lotta finalizzata a divenire il primo partito italiano in vista delle elezioni europee 2014 si via via riducendo ai soli M5S di Beppe Grillo e PD di Matteo Renzi, con il partito di sinistra a risultare al momento saldamene in testa (i sondaggi politici che vedremo tra poco parlano chiaro da questo punto di vista).



A correre per le elezioni europee 2014 anche FI di Silvio Berlusconi, che lotta tra il 17 e il 18%; intervenuto ieri sera, giorno 6 maggio, in qualità di ospite nel salotto televisivo di Matrix, l’ex cavaliere è ritornato sulla scissione che alcuni mesi fa ha portato alla formazione del NCD, con il leader del neo movimento Angelino Alfano additato come ‘un ingrato’.

Pubblicità
Pubblicità

Quella di costituire ‘un piccolo partito è stata una mossa sbagliata’, ha commentato Berlusconi, ‘dato che la storia d’Italia insegna come i piccoli partiti non siano mai andati oltre il 5%’.



Tornando alle elezioni europee 2014, cerchiamo adesso di analizzare gli ultimi sondaggi politici diffusi da Ixè e Swg. La lotta tra Renzi e Grillo continua.

Elezioni europee 2014, sondaggi politici SWG su M5S, PD e FI



Gli ultimi sondaggi politici diffusi da SWG in vista delle elezioni europee 2014 fotografano una situazione molto chiara: il PD di Renzi risulta saldamente in testa con il 35,2% di preferenze, seguito dal M5S di Grillo (al 24,2%) e da FI di Berlusconi, attestato al 18,2%.



Decisamente più staccate le altre formazioni che corrono in vista delle elezioni europee 2014, con i sondaggi politici firmati SWG ad assegnare il 5,5% dei consensi alla Lega Nord, il 5% al NCD, il 3,5% alla Lista Tsipras e il 3% a Fratelli d’Italia.



Renzi e il PD continuano dunque la fuga in vista del voto del 25 maggio indetto per queste elezioni europee 2014, una corsa solitaria o quasi con il M5S di Grillo a proseguire la rincorsa ed accorciare le distanze (il divario con la formazione dell’ex sindaco di Firenze rimane comunque elevatissimo).

Elezioni europee 2014, sondaggi politici Ixè su M5S, PD e FI



Molto simili nella sostanza i sondaggi politici diffusi da Ixè, che con riferimento alle prossime elezioni europee 2014 stima una differenza di circa 7 punti percentuali tra il PD di Renzi (33%) e il M5S di Grillo (26,6%), un distacco certamente più contenuto rispetto a quello emerso dai sondaggi politici firmati SWG ma comunque ancora importante; FI di Silvio Berlusconi, fermo al 17,8%,

si attesta invece leggermente più indietro rispetto a quanto emerso dai sondaggi politici SWG.



Elezioni europee 2014 già segnate per quel che concerne il contesto italiano? C’è che dice di si e chi invece non se la sente di eleggere già un vincitore tra il PD di Renzi e il M5S di Grillo, il tutto in considerazione del fatto che i pentastellati guadagnano ogni giorno un seguito sempre maggiore, un sostegno figlio di un generale malcontento che si va sempre più spesso traducendo nel cosiddetto ‘voto di protesta’.



Continueremo ad aggiornarvi sulle elezioni europee 2014 e sui prossimi sondaggi politici.