Quale sarà il futuro di #Forza Italia a seguito delle #Elezioni europee che si terranno il 25 maggio? Non è certamente facile dare una risposta dato che #Silvio Berlusconi ci ha abituato a rimonte incredibili anche quando i sondaggi politici lo davano in forte ribasso. Gli attuali sondaggi vedono il partito di Forza Italia al terzo posto dopo il Pd di Renzi e il M5S di Grillo, con un 20% di consensi.

Forza Italia è un partito che nasce nel 1994 e nel corso degli anni ha alternato periodi felici a periodi in forte difficoltà anche perché ha risentito dei vari problemi giudiziari che hanno colpito il suo fondatore. Comunque Forza Italia ha rappresentato in questi due decenni un punto di riferimento nel centro destra italiano.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo aver riconquistato il governo nel 2001 con il massimo dei consensi (29%), Forza Italia ha subito delle trasformazioni. Ricordiamo la fusione con Alleanza Nazionale (nasce il Popolo della Libertà - Pdl), il successivo allontanamento di Gianfranco Fini e, infine, il ritorno al vecchio nome avvenuto nello scorso novembre.

Ora, il leader azzurro dovrebbe essere in difficoltà in considerazione della condanna per frode fiscale e l'interdizione dai pubblici uffici per due anni, pene comminate qualche mese fa. Sembra che Silvio Berlusconi stia lavorando per consegnare Forza Italia a sua figlia Marina, anche se lei smentisce.

Le prossime elezioni potrebbero portare il partito azzurro al di sotto della soglia psicologica del 20 per cento (gli ultimi sondaggi parlano del 18%) con conseguenze disastrose avviando un tracollo identitario, prima ancora che elettorale.

Pubblicità