Il 25 maggio 2014 ci saranno le elezioni. Gli italiani saranno chiamati alle urne per diversi motivi. Oltre alle #Elezioni europee che si terranno in tutta Italia, domenica 25 maggio 2014 si svolgeranno anche le elezioni Regionali in Piemonte e Abruzzo, oltre alle elezioni Comunali in oltre 4 mila comuni. I seggi elettorali saranno aperti dalle ore 7.00 alle ore 23.00. Il turno di ballottaggio sarà invece domenica 8 giugno 2014.

Elezioni Europee 2014 in Italia

Le elezioni Europee 2014 saranno di scena in Italia contemporaneamente agli altri Paesi dell'UE, anche se in ciascuno Stato la data sarà differente. I cittadini della comunità europea saranno chiamati ai seggi elettorali per eleggere il presidente della commissione europea fra i diversi candidati, nonché gli europarlamentari che andranno a sedersi a Bruxelles. I nomi tra cui scegliere saranno Jean-Claude Juncker del PPE e Martin Schulz del PSE, poi ancora Alexis Tsipras, Guy Verhofstadt, Ska Keller e José Bové.

Elezioni Regionali 2014 in Piemonte e Abruzzo

Oltre alle elezioni Europee, quest'anno si terranno anche le elezioni Regionali in Piemonte e Abruzzo per eleggere il nuovo governatore ed il consiglio regionale.

Pubblicità
Pubblicità

La data in cui si andrà alle urne sarà la stessa. In Piemonte si tornerà a votare in seguito all'annullamento della precedente tornata elettorale da parte del TAR a causa di una non regolarità nella raccolta firme a sostegno di Roberto Cota.

Per quanto riguarda le modalità di voto, per le elezioni Regionali 2014 si potrà tracciare un segno solamente sul nome del candidato oppure solamente sul simbolo di un partito, con possibilità di esprimere una preferenza per i consiglieri regionali; in alternativa si potrà votare con il voto disgiunto, ovvero tracciando un segno sul nome del candidato e su un partito non collegato ad esso.

Elezioni Comunali 2014 in Italia

Nella giornata di domenica 25 maggio 2014 si andrà a votare in oltre 4 mila comuni d'Italia. Numerosi cittadini saranno chiamati alle urne per votare il nuovo sindaco e per rinnovare i consiglieri comunali.

Pubblicità

Tanti capoluoghi interessati dalle elezioni Amministrative 2014.

Troviamo Pescara e Teramo in Abruzzo, Potenza in Basilicata, Cesena, Ferrara, Forlì, Modena e Reggio Emilia in Emilia Romagna, Bergamo, Cremona e Pavia in Lombardia, Ascoli Piceno, Pesaro e Urbino nelle Marche, Campobasso in Molise, Biella, Verbania e Vercelli in Piemonte, Bari e Foggia in Puglia, Sassari e Tortolì in Sardegna, Caltanissetta in Sicilia, Firenze, Livorno e Prato in Toscana, Perugia e Terni in Umbria e Padova in Veneto. In queste grandi città, così come in tutti quei comuni dove ci sono più di 15 mila abitanti, verrà applicato il sistema elettorale maggioritario a doppio turno.