E' tutto pronto per il voto alle Elezioni Regionali 2014 e Comunali 2014, che ricordiamo avverrà lo stesso giorno in cui 49 milioni di italiani sono chiamati a esprimere alle urne le loro preferenze sulle elezioni europee. Vediamo qui di seguito l'orario dei seggi per votare, e come fare per non incappare in errori o in schede nulle.

Elezioni Comunali 2014 e Regionali 2014: orario seggi, quando si vota

Si voterà in ben 4095 comuni e in due regioni (Piemonte e Abruzzo) e la data e l'orario di apertura dei seggi sarà lo stesso per entrambe le Elezioni ,sia Comunali che Regionali. Si vota soltanto il 25 aprile 2014, ma per consentire a tutti di esprimere il proprio voto i seggi saranno aperti a lungo.

Pubblicità
Pubblicità

L'orario è dalle 7:00 del mattino fino alle 23:00 della sera. In concomitanza ricordiamo che si voterà anche per le Europee 2014.

Elezioni Comunali 2014 come si vota il 25 maggio?

Per le Elezioni Comunali 2014 si potrà votare in diversi modi. Il più semplice sarà apporre un segno sul simbolo della lista che si preferisce ed in questo caso il voto andrà anche al Sindaco collegato. Tracciando invece un segno solo sul nome del candidato Sindaco si darà preferenza a lui e a nessuna lista collegata.

Si potrà poi anche tracciare sia il nome del candidato Sindaco che uno specifico simbolo di una lista candidata ed infine per i comuni superiori ai 15.000 abitanti si potrà anche esprimere la propria preferenza tramite il voto disgiunto, tracciando un segno su un Candidato e su una lista non collegata a lui.

Pubblicità

Elezioni Regionali 2014: come si vota?

Per vedere come si vota alle Elezioni Regionali 2014 dobbiamo distinguere le due regioni chiamate in causa. In Abruzzo si voterà con la scheda di colore verde e si potrà esprimere il voto al candidato Presidente e a una lista. Si potrà esprimere una sola preferenza per un candidato consigliere scrivendo il suo cognome sulla scheda, mentre vi ricordiamo che non sarà possibile effettuare il voto disgiunto.

Per le Elezioni regionali 2014 in Piemonte la modalità di voto sarà leggermente diversa. Si potrà votare come in Abruzzo il candidato Presidente e una lista provinciale, e sarà possibile inserire una sola preferenza per un candidato consigliere. La differenza però sta nel fatto che qui è possibile anche effettuare il voto disgiunto e quindi votare un candidato Presidente e anche una lista non collegata a lui. #Elezioni politiche #Pd #M5S