Le votazioni per il Parlamento Europeo si sono concluse in Italia il 25 maggio 2014 alle ore 23.00. Stamattina sono terminati gli scrutini in tutta Italia e i risultati danno il Pd di Matteo Renzi al primo posto con 11.172.861 di voti, pari al 40.81%; a seguire il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo con 5.792.865 di voti, 21.16% e Forza Italia di Silvio Berlusconi con 4.605.331 di voti, 16.82%. Seguono la Lega Nord, 6.16%, Ncd Udc 4.38%.



Un risultato storico, come lo definisce Matteo Renzi su Twitter, aggiungendo di essere determinato ad andare avanti per fare un'Italia che cambi l'Europa. Il Pd ha trionfato soprattutto in Toscana, con oltre il 56% di voti e in Emilia Romagna, con il 52% delle preferenze.



Silvio Berlusconi non è riuscito a vincere neanche in Lombardia, dove ha totalizzato poco più del 16% di consensi contro il 40% di Matteo Renzi. Soddisfatti i grillini, che hanno realizzato il maggior numero di voti in Sardegna, dove hanno raccolto il 30,51% delle preferenze.



Sorpresa per la Lega Nord, che è risultata il quarto partito in Italia con il 6.5%. Matteo Salvini definisce il risultato miracoloso e si dice deciso a raccogliere oltre 500mila firme per abolire la legge Fornero e togliere la prostituzione dalle strade. La campagna per eliminare l'euro ha distratto gli italiani dai precedenti problemi dell'era Bossi.



Fallimento completo per Scelta Europea di Mario Monti allo 0.7%, Fratelli d'Italia con il 3.6%, Italia dei valori allo 0.64%, Verdi allo 0.97% e Io cambio allo 0.17%.



Il primo partito europeo in Francia è risultato il Front National di Marine Le Pen con il 25%, seguito dall'Ump di Jean Francois Copé al 20.3%, terzo posto per Francoise Hollande con il 20.3%.

#Elezioni politiche #Elezioni europee