E' qualcosa che mai era accaduto in Sicilia, qualcosa di molto importante che riguarderà l'economia della regione. Il Movimento 5 stelle in Sicilia, da lunedì 12 maggio, attiverà il fondo di garanzia per il microcredito siciliano. Ma andiamo a vedere di che cosa si tratta.

Si tratta direttamente degli emolumenti e dei rimborsi che i pentastellati siciliani hanno rifiutato nelle ultime elezioni regionali e che hanno accumulato formando questo fondo, ne potranno beneficiare le micro, piccole e medie imprese con sede legale e produttiva nel territorio siciliano. Il tasso di finanziamento è del 3,7% per i settori agricoltura e pesca mentre dell'1,6% per tutti gli altri settori.

Pubblicità
Pubblicità

La restituzione è fino a massimo 8 anni e la somma richiedibile è pari a 25 mila euro.

Destinato a chi cerca di incrementare il proprio budget o a chi si trova in difficoltà e ha bisogno di fondi per rilanciare la sua azienda, il Fondo di garanzia per il microcredito siciliano può erogare dai 5 mila euro ai 25 mila euro, somma massima erogabile con una durata del finanziamento che va dai 19 agli 84 mesi.

E' possibile richiedere altre informazioni consultando e contattando la Banca Etica di Palermo o Siracusa oppure contattando Impact Hub con sede a Siracusa e a Catania.

E' un piccolo passo quello che hanno proposto i parlamentari siciliani del movimento guidato da #Beppe Grillo e che in Sicilia vede come suo massimo esponente Giancarlo Cancelleri, già candidato alle ultime elezioni regionali.

Pubblicità

Un fondo per chi ha veramente bisogno di rilanciare la propria economia. #Crisi economica