Durante una riunione della presidenza di #Forza Italia nella sede di Piazza san Lorenzo in Lucina a Roma, #Silvio Berlusconi ha detto che il partito è con l'acqua alla gola perché le casse sono vuote. Secondo il Cavaliere la colpa dei conti in rosso è della sinistra, che ha varato la legge del finanziamento pubblico ai partiti per penalizzarlo.


Silvio Berlusconi, durante il suo intervento alla riunione del comitato, ha anche esortato tutti a darsi da fare sul territorio per risollevare Forza Italia; congressi cittadini e tesseramenti sarebbero la soluzione ideale per togliere il partito dalla situazione critica in cui versa.


I risultati delle recenti #Elezioni europee, non sono stati certo incoraggianti per Silvio Berlusconi, Forza Italia è arrivata terza dopo il Movimento cinque Stelle di Beppe Grillo e il Pd di Matteo Renzi.

Forza Italia ha perso, ma rimane il perno del centrodestra

Silvio Berlusconi, dopo la sconfitta alle elezioni europee, ha commentato che in vent'anni di carriera politica ha dovuto ricominciare più volte da capo dopo un risultato negativo. Sostiene anche che, nonostante tutto, Forza Italia rimane il 'perno insostituibile del centro destra' e che ha i numeri adeguati per poter attuare le riforme. Il risultato ottenuto da Forza Italia è stato inferiore alle aspettative però il Cavaliere definisce il proprio partito come l'asse intorno al quale costruire una coalizione politica in grado di contendersi con la sinistra la vittoria alle elezioni.


Secondo Silvio Berlusconi i risultati del voto non erano attesi e lancia a Matteo Renzi una velata sfida: avrebbe vinto solamente per una serie di circostanze positive e adesso 'vedremo come userà' questo risultato positivo.