Dopo il crollo di una parte del tetto della Reggia di Caserta, il #Governo Renzi si è impegnato a stanziare una cifra che dovrebbe, almeno in una prima fase, provvedere a riparare i danni dell'edificio che sono avvenuti in questi giorni. Si tratta di 5 milioni di euro che il governo Renzi mette a disposizione per le emergenze dell'edificio in questione.

Lo ha annunciato il ministro dei Beni e delle Attività culturali, Dario Franceschini, con queste parole: ''Di Caserta non ci si deve occupare solamente ora che dobbiamo correre ai ripari per i danni provocati dal maltempo, ma dobbiamo farlo in maniera strutturale per restituire la Reggia alla sua destinazione culturale e museale''.

Pubblicità
Pubblicità

Lo stanziamento è scaturito da una riunione tecnica svoltasi a Roma nei giorni scorsi. Durante la riunione si è, appunto, discusso su come provvedere all'emergenza immediata dopo il crollo del tetto della Reggia ma si è anche parlato del futuro dei beni culturali del nostro Paese, che sono tantissimi.

All'incontro hanno partecipato diverse personalità del settore: il Capo Gabinetto Giampaolo D'Andrea, il Direttore Generale della Campania Gregorio Angelini insieme alle alte cariche dei beni artistici della stessa Regione Campania.

Nella stessa riunione è stata confermata la validità del progetto di manutenzione degli elementi portanti del tetto della Reggia di Caserta, interessato al crollo dei giorni scorsi. Infine, è stato evidenziato che si stanno effettuando il restauro e la messa in sicurezza dei cornicioni e delle facciate per un costo che si aggira intorno ai 21 milioni di euro.

Pubblicità