Quel 17% ottenuto da #Forza Italia alle ultime elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo non è proprio piaciuto a #Silvio Berlusconiil quale ha puntato, come in occasione delle politiche dello scorso anno, a una massiccia campagna elettorale in televisione. Che gli valse una sorprendente risalita nei consensi.

Ma questa volta troppi erano gli ostacoli da affrontare: su tutti, le restrizioni giudiziarie che lo hanno riguardato, ma anche gli scandali giudiziari di due “pezzi da 90” del partito, quali Claudio Scajola e Marcello Dell’Utri proprio alla vigilia delle elezioni. Per non parlare della fuoriuscita di tanti collaboratori storici del partito verso il Nuovo centrodestra e ovviamente l’effetto Renzi, che ha cannibalizzato i consensi di molti partiti, tra cui appunto una parte di quelli di Forza Italia.

Pubblicità
Pubblicità

Ed ecco che Berlusconi inizia a palesare le prime reazioni, come una raccolta fondi per il partito avviata sul sito ufficiale, essendo, come lui stesso ha ammesso, “con l’acqua alla gola”. Ma anche la ricerca di un anti-Renzi, come ha riportato Libero e ha ripreso il Corriere del Mezzogiorno. Forse Giovanni Toti non convince fino in fondo; del resto le elezioni europee erano un test anche per lui. Ed ecco che nella rosa dei papabili è spuntato il nome di Guido Maria Brera.

Chi è? Un manager bancario romano di 44 anni, marito della showgirl campana Caterina Balivo, ex Miss Italia. Manager di successo, con esperienza all'estero, con la passione per la scrittura. Insomma ha tutte le carte in regola per essere un ottimo comunicatore. Secondo Libero, Berlusconi lo avrebbe notato durante una puntata di Invasioni barbariche, dove Brera ha presentato il suo ultimo libro.

Pubblicità

Oltre al curriculum, a colpirlo è stato anche il suo essere telegenico. #Elezioni politiche