Anche il Dl casa incassa la fiducia della Camera con ben 277 voti a favore e soltanto 92 contro. Si tratta di un decreto ormai definitivo poiché è stato votato nello stesso modo e con lo stesso testo già dal Senato. In aula presenti sono il 58 per cento dei deputati poiché tutti gli altri sono impegnati per la campagna elettorale delle europee del 25 maggio. Tante le misure tra cui quelle delle costruzioni nell'#Expo 2015 e l'emergenza abitativa.

I punti principali del decreto sulla casa

Maggiore sostegno per le abitazioni in locazione con maggiori risorse e si riduce al 10 per cento la cedola per i proprietari di immobili e agevolazioni anche per comprare i mobili, per redditi bassi e per pagare l'affitto.

Pubblicità
Pubblicità

Stop a utenze energetiche e della fornitura di acqua e gas per chi occupa abusivamente le abitazioni. Tra le altre novità ricordiamo che le spese per l'acquisto di mobili fino a un tetto di 10 mila euro sono svincolate dalle spese per ristrutturare casa. In altre parole si svincola il bonus di 10mila euro per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici dalla cifra che si spende per ristrutturare l'abitazione.

25 milioni all'Expo

Al comune di Milano vanno inoltre ben 25 milioni di euro per l'Expo 2015 con deroghe per le società per contratti e sponsor dei servizi. Un altro importante provvedimento è l'assenza della tassa Imu sulle abitazioni sfitte, chi ne possiede più di una, su una soltanto non pagherà l'imposta. La norma prevede anche un uso particolare per chioschi in spiaggia.

Pubblicità

Le roulotte, i prefabbricati e i camper non sono considerati abitazioni ma devo essere istallati temporaneamente al suolo. #Governo #Camera dei Deputati