Il terzo #Governo Renzi, dopo aver abolito il reato di clandestinità, con l'Operazione Mare Nostrum ha provocato in Italia l'arrivo di un esercito di 56 mila immigrati, per l'80% con diritto d'asilo politico, causando una vera e propria emergenza immigrazione: inoltre, agli extracomunitari over 65, grazie al ricongiungimento familiare, dopo 10 anni di residenza in Italia, vengono erogate #Pensioni minime sociali di 500 euro, pagate dai lavoratori e dai contribuenti italiani.

Sull'immigrazione senza controllo e in merito alla pensione sociale agli immigrati over 65, durante un'interrogazione parlamentare il vicepresidente di Palazzo Madama di FI, Maurizio Gasparri ha chiesto a toni alti al premier Renzi di risolvere l'emergenza.

Pubblicità
Pubblicità

Poiché in un periodo di forte crisi e di spending Review non è più sostenibile erogare gli assegni sociali di ricongiungimento per gli immigrati: bisogna chiedere anche di fare luce sui 330 milioni di euro l'anno, gli assegni delle pensioni agli immigrati ritornati nel loro paese d'origine.

Secondo l'indagine del Policlinico San Matteo di Pavia, sono il 58% gli over 65 italiani che non riescono ad arrivare alla fine del mese, e a rischio di malnutrizione: costretti alla fame, a mangiare merce di seconda scelta, e a mendicare nei mercati rionali delle città alla fine della giornata. Secondo gli ultimi dati del 2011, cresce il numero di anziani che vivono in condizioni di povertà assoluta e solo il 55% degli anziani italiani ha un reddito mensile inferiore ai mille euro, e di questi uno su 4 non arriva ai 500.

Pubblicità

Tutto questo avviene mentre il governo italiano è impegnato ad accogliere e dare solidarietà agli immigrati.

In merito, il premier Renzi sta riformando il Terzo Settore, per impegnare i giovani immigrati attraverso i lavori socialmente utili, nonostante il tasso di disoccupazione dei giovani italiani sia arrivato a raggiungere la soglia del 43%.

Questo è stato l'allarme lanciato dal'Unione Artigiani di Milano e dal deputato leghista Marco Rondini, durante l'ordine del giorno presentato ieri in aula in merito al dl lavoro. #Matteo Renzi